Bus carabinieri
News
IL FATTO

Spaccio sul bus, genitori pestati: a Torino 7 arresti in 24 ore [VIDEO]

Controlli dei carabinieri: senegalese beccato a vendere crack sul ’35’ diretto a Nichelino

Sette arresti nelle ultime 24 ore: è il bilancio dei controlli dei carabinieri a Torino.
In via Genova, a bordo del bus 35 Gtt, diretto a Nichelino, i militari dell’Arma hanno arrestato un senegalese di 31 anni per spaccio. L’uomo è stato bloccato subito dopo aver ceduto ad un altro passeggero, un italiano 36enne di Nichelino, una dose di crack. La perquisizione personale dello straniero ha permesso di trovare altre sette dosi della stessa sostanza. Il cliente è stato segnalato alla Prefettura.

IL VIDEO:

Nel quartiere Pozzo Strada è stato arrestato un italiano di 25 anni, già sottoposto agli arresti domiciliari, in attuazione di un ordine di carcerazione emesso dall’Autorità giudiziaria per un cumulo di condanne pari a quattro anni, per reati contro il patrimonio.

Nel quartiere Cenisia, i militari hanno arrestato un italiano di 47 anni per maltrattamenti in famiglia. L’uomo al culmine di un litigio ha picchiato i genitori, di 73 e 82 anni e ha distrutto alcuni mobili di casa. Le vittime sono riuscite a chiamare il 112 e i carabinieri, prontamente intervenuti, hanno fermato l’uomo. Successivi approfondimenti hanno consentito di stabilire che gli episodi di violenza, fisica e psicologica, duravano da circa 2 anni ed erano dettati da continue richieste di denaro per l’acquisto di stupefacenti e alcol.

In corso Trapani, vicino al parco Ruffini, quartiere Pozzo Strade, gli equipaggi del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un senegalese di 33 anni, senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Sottoposto a controllo, l’uomo ha ingoiato diverse dosi di droga che nascondeva nella bocca. La successiva perquisizione personale ha permesso di trovare 300 euro in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività illecita.

A Carignano, nell’hinterland torinese, i carabinieri hanno sottoposto a detenzione domiciliare un italiano di 28 anni, in quanto destinatario di un ordine di carcerazione per furto, danneggiamento e violazione della sorveglianza speciale. L’uomo deve scontare un anno e nove mesi di pena.

A Borgaro Torinese, i militari della stazione di Caselle Torinese hanno arrestato un 23enne italiano, censurato, trovato in possesso a seguito di perquisizione domiciliare di oltre 100 grammi di “amnesia”, un mix di marijuana e anfetamine.

Infine a Vinovo, stessa sorte è toccata ad un 30enne del luogo, che i carabinieri della Stazione di Leinì hanno trovato in possesso di circa 120 grammi di sostanze stupefacenti tra hashish e marijuana. Anche in questo caso la droga era detenuta all’interno dell’abitazione.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo