Depositphotos
Cronaca
In società

Spaccio in presenza e da ‘remoto’ alla stazione metro Vinzaglio: un arresto e una denuncia

Diciotto involucri di cocaina ed eroina sequestrati a un 27enne: preso anche il complice, che dirigeva le operazioni da Porta Nuova

Hanno pensato volesse acquistare della sostanza stupefacente, come era capitato che avesse fatto nel recente passato: così, vedendolo scendere lungo le scale della metro Vinzaglio, i poliziotti del Commissariato Centro hanno deciso di seguirlo al piano interrato. In realtà, all’atto del controllo, il giovane, che ha 27 anni e numerosi precedenti, è stato trovato in possesso di 18 involucri di cocaina ed eroina, nascosti nell’elastico dello slip, detenuti per conto di un soggetto senegalese alla scopo di venderli.

Gli accertamenti svolti in merito nell’immediatezza hanno condotto al soggetto straniero che, da un ristorante sito nei pressi della stazione Porta Nuova, forniva da ‘remoto’ gli ordinativi al complice, specificando quanti involucri vendere, a chi e a quale prezzo.

Per tali servigi, il 27nne avrebbe avuto successivamente la somma di 100 euro. Il cittadino italiano è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il complice, che era stato arrestato per ben due volte nelle ultime tre settimane proprio dagli agenti del Commissariato Centro e risultati sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G., è stato denunciato sempre per violazione della Legge sugli stupefacenti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo