spaccata negozio scommesse gn
Cronaca
IL FATTO

Spaccata nel negozio di scommesse: i ladri fuggono con i cambiamonete

Furto notturno in via Chiesa della Salute. Gli autori sarebbero tre nomadi abusivi delle case popolari

I residenti si sono svegliati di soprassalto in piena notte, intorno all’una e mezza. La macchina che sfonda la saracinesca, i ladri che entrano, rubano quello che possono e fuggono. Vittima, ancora una volta, un’attività del quartiere Borgo Vittoria, per la precisione il negozio di scommesse Primusbet di via Chiesa della Salute 132/C. Per la “spaccata”, i malviventi hanno utilizzato una station wagon grigio metallizzato. Una volta sfondata la saracinesca, si sono intrufolati nel negozio rubando diversi cambiamonete pieni e scappando. Ignoto, al momento, l’ammontare del bottino, mentre i ladri hanno agito in tre. Dopo il colpo un membro della banda è fuggito verso corso Grosseto, mentre gli altri due hanno attraversato la strada e sono entrati nelle case popolari del comprensorio di via Sospello. Stando ai racconti dei testimoni oculari che hanno assistito al furto notturno, gli autori della spaccata in via Chiesa della Salute sarebbero dei nomadi che vivono, abusivamente, in alcuni appartamenti Atc.

«I negozianti di zona hanno paura di queste continue razzie, che ormai proseguono senza sosta, e che vengono fatte anche qui da noi, visto che due settimane fa ci hanno rubato dei pluviali in rame», raccontavano ieri gli abitanti delle case popolari. Sul posto, dopo la spaccata, sono intervenute un paio di volanti del commissariato Madonna di Campagna. «Via Chiesa presenta già una lunga lista di saccheggi – commenta Carmela Ventra, coordinatrice in Circoscrizione Cinque – ed è una delle vie più commerciali di Borgo Vittoria. Da tempo segnalo il problema, ma sembra quasi che volendo metterlo sotto la lente d’ingrandimento si danneggiasse il quartiere. Invece l’errore in cui si cade è quello di chiudere gli occhi e dire che va tutto bene. Il 6 giugno – conclude – abbiamo calendarizzato una commissione su questo tema e spero che vengano prese decisioni forti, contro questo sistema che sta distruggendo ulteriormente il commercio di vicinato e anche l’umore dei commercianti stessi, già duramente provati. Abbiamo bisogno di più sicurezza e tornare a vivere in una città più serena».

Proprio la scorsa settimana, i commercianti della Cinque avevano scritto una lettera alla Circoscrizione, denunciando i troppi negozi presi di mira dai ladri in Borgo Vittoria. Pasticcerie, gioiellerie, lavanderie automatiche, officine, bar e altri negozi, e persino la Cascina Fossata. Episodi che, stando alle denunce dei residenti, sono aumentati da quando i nomadi hanno iniziato a prendere possesso negli ultimi anni degli appartamenti popolari di via Sospello.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo