Catturato il pellicano che si aggirava nel Pinerolese. Il volatile sta male. Sarà curato a Grugliasco
News
OPERAZIONE SALVATAGGIO

SOS ANIMALI. Il pellicano Pinerolese sta male. Catturato, sarà curato a Grugliasco

L’animale, in evidente stato di difficoltà, è stato prelevato dagli agenti faunistico-ambientali del Servizio di Tutela della Fauna e della Flora. Fondamentale la collaborazione dei cittadini

Il Pellicano riccio (“Pelecanus crispus” il nome scientifico) che da oltre un anno si aggirava liberamente nel Pinerolese, è stato catturato in evidente stato di difficoltà dagli agenti faunistico-ambientali del Servizio di Tutela della Fauna e della Flora della Città Metropolitana di Torino.

I PRIMI AVVISTAMENTI RISALGONO AD OLTRE UN ANNO FA
Il volatile era stato avvistato per la prima volta più di un anno fa nei cieli della provincia torinese. Si tratta di un soggetto “confidente”, che cioè non ha timore dell’uomo. Il monitoraggio costante dell’inusuale presenza del volatile di grosse dimensioni nel Pinerolese ha consentito agli agenti della Città Metropolitana di intervenire immediatamente appena l’animale ha dato i primi segni di malessere.

PELLICANO CATTURATO E TRASFERITO AL CENTRO ANIMALI
Il pellicano è stato catturato con facilità e portato al Centro Animali Non Convenzionali della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Torino per le cure del caso. Determinante si è rivelata la collaborazione dei cittadini che hanno consentito, con le loro chiamate, una localizzazione quasi quotidiana del volatile.

L’ANIMALE E’ IN CURA AL CANC DI GRUGLIASCO
Ora il pellicano è in cura dai medici del Canc di Grugliasco e si spera che possa essere riportato ad un buon stato di salute. La presenza di un anello fissato ad una zampa ha consentito di appurare che proviene da un parco zoologico del nord della Germania. Se si ristabilirà, verrà destinato ad un ambiente protetto ed idoneo. I pellicani, innocui per l’uomo, sono ittiofagi ed il loro fabbisogno alimentare oltrepassa il chilo di pesci al giorno. 

GRAZIE AI CITTADINI PER IL SALVATAGGIO
“Dobbiamo un sentito ringraziamento ai molti cittadini che con la loro sensibilità ambientale e con le loro segnalazioni hanno contribuito all’operazione di salvataggio del pellicano” sottolinea la consigliera metropolitana Elisa Pirro, delegata all’Ambiente e alla tutela della Fauna e della Flora.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo