Giovanna vive ormai in condizioni disperate
News
L’APPELLO

Sola e con 100mila euro di debiti: «Colpa delle cattive compagnie»

A causa di anni di truffe e raggiri vive con 300 euro al mese

Ventisei anni di debiti, e di truffe, l’hanno ridotta sul lastrico. E oggi il rischio più grande è quello di finire in mezzo ad una strada. Giovanna, residente in via Arvier, si trova con qualcosa come 100mila euro sul groppone. Il frutto di scelte e amicizie sbagliate che l’hanno portata a indebitarsi, aprendo finanziamenti che devono essere ancora chiusi. La donna, 59 anni, vive da sola, soffre di diabete, e deve fare i conti con uno stipendio che viene quasi completamente utilizzato per pagare gli arretrati. In banca, invece, il conto è ormai in rosso. «Mi rimangono meno di 300 euro al mese racconta Giovanna -. E con quei soldi devo mangiare, pagare luce, gas e le spese condominiali».

Ecco perché negli ultimi mesi è diventata dura anche saldare le bollette che la signora, ormai sta accumulando sul tavolo di casa. Anche la speranza di guadagnarsi qualche soldo vendendo vecchi oggetti ai mercatini è naufragata ancora prima di cominciare. «Mi hanno portato via 2mila euro con la scusa di un falso aiuto – continua Giovanna -. E io, senza patente, non posso spostarmi e vendere la merce che ora si è accumulata nella camera da letto».

Con due matrimoni alle spalle, finiti male, la donna si è trovata a pagare auto, tablet, pc e mobili di cui non ha potuto nemmeno usufruire. «E tutto per aver aiutato uomini che poi sono spariti dalla mia vita» prosegue. Ora con le spese condominiali è in arretrato dallo scorso marzo. E la situazione non migliora facendo i calcoli delle varie bollette. Chi volesse aiutare la 59enne, in cerca anche di un altro lavoro, può chiamare al numero 345.4562479.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo