teatro regio trucco
Spettacolo
COSÌ FAN TUTTE

Il sogno di essere Madama Butterfly

Truccarsi come i beniamini delle opere, boom di post sulla pagina social del Regio

Se i decreti spettassero al pubblico, l’opera sarebbe già salva. E non soltanto per via di quelle tante donazioni che i torinesi (almeno uno su tre) stanno facendo al Teatro Regio rinunciando al rimborso su biglietti e abbonamenti stagionali («A Torino mi sono sorpreso della generosità del pubblico: l’idea di donare al Regio i biglietti delle recite che quest’anno sono state annullate è partita proprio dagli spettatori. Si tratta di un gesto importante per noi e che testimonia l’affetto per il nostro teatro», spiega Sebastian F. Schwarz), ma anche per il calore e la creatività con cui i fan hanno risposto all’hashtag #LOperaTiSomiglia, lanciata appena una settimana fa. E così, chi prima affollava la platea del Regio – oggi deserta fino a data da destinarsi – ammirando con emozione i propri beniamini, non ha esitato a rispondere all’invito a truccarsi e mascherarsi come in una sorta di talent on line dove a vincere, alla fine, sarà sempre e solo lei: l’opera, la regina dei palcoscenici.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo