Soccorritori a Sestriere
News
Il bilancio è di cinque famiglie evacuate

Slavina a Sestriere, il racconto di un soccorritore: “Abbiamo temuto un’altra Rigopiano”

Si è pensato al peggio dopo quanto accaduto nella notte: “La neve è entrata al primo piano e al piano seminterrato, ma per fortuna la struttura non è collassata. Ci sono danni ingenti”

Si è temuto il peggio a Sestriere. Tanto da “temere un’altra Rigopiano”. A dirlo, uno dei soccorritori della Croce Rossa, che è intervenuto nel condominio su cui nella notte si è abbattuta una slavina. Il bilancio è di cinque famiglie evacuate per un totale di ventinove persone.

IL RACCONTO.

Era il 18 gennaio dello scorso anno, quando una tremenda slavina travolse l’hotel Rigopiano, nel comune di Farindola, in Abruzzo, causando ventinove vittime. Per fortuna a Sestriere non è andata così, ma la paura che potesse ripetersi un’altra terribile tragedia è stata reale, concreta.

“La struttura è rimasta integra, non è collassata – spiega il soccorritore -. La neve è entrata al primo piano e al piano seminterrato, riempiendo porte e finestre e interessando locali comuni, parte degli ingressi e alcuni appartamenti. Ha distrutto le finestre. La neve nei corridoi era più alta, nelle stanze un po’ meno, e la maggioranza delle persone èriuscita ad uscire da sole. I danni sono ingenti”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo