Torino, agente della municipale al lavoro
News
Fermati 402 automobilisti: 64 le violazioni accertate

Sicurezza stradale: controlli della municipale sulle strade dei quartieri Mirafiori Nord, San Paolo e Aurora

In corso Principe Oddone i vigili hanno fermato il conducente di un minivan che utilizzava il cellulare alla guida e trasportava sei passeggere prive di “cinture”

Controlli di sicurezza stradale da parte degli agenti del reparto Radiomobile della polizia municipale di Torino, entrati in azione, la scorsa notte, sulle strade dei quartieri Mirafiori Nord, San Paolo e Aurora. Sono 402 i conducenti di veicoli controllati e 64 le violazioni accertate (semafori rossi, velocità pericolosa, mancato uso delle cinture e uso del telefonino alla guida); un sequestro amministrativo per assicurazione scaduta e due le patenti di guida ritirate (ex art 135 e 148 Codice della Strada).

AL VOLANTE COL CELLULARE
In corso Principe Oddone i vigili hanno fermato il conducente di un minivan che, oltre a circolare con i dispositivi ottici posteriori non funzionanti, stava utilizzando il cellulare durante la guida e trasportava sei passeggere ucraine prive di cinture di sicurezza. Nella circostanza gli sono state contestate ben otto violazioni.

LA PATENTE ERA DI UN ALTRO PAESE
In corso Palermo i “caschi bianchi” hanno fermato un cittadino di nazionalità egiziana che trasportava due minorenni che non indossavano la cintura di sicurezza. Ai successivi controlli è emerso che, pur essendo residente in italia da oltre un anno, l’uomo continuava a condurre il veicolo con patente egiziana. L’automobilista è stato sanzionato e gli è stata anche ritirata la patente di guida.

“BRUCIANO” I SEMAFORI, BECCATI
All’incrocio tra corso Vigevano e via Cigna il conducente di una Peugeot 308, dopo aver superato una fila di veicoli incolonnati, ha attraversato con il semaforo rosso. Gli agenti lo hanno fermato e, durante i controlli, è emerso che l’uomo non aveva con sè la patente di guida e la carta di circolazione del veicolo. Gli sono state, pertanto, contestate sei violazioni al Codice della Strada, con tanto di comunicazione alla Prefettura per la sospensione della patente. Anche un taxista con particolare fretta è stato verbalizzato per due semafori rossi “bruciati” in corso Appio Claudio e corso Regina Margherita (angolo corso Lecce).

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo