Trattore
News
Il 58enne, proprietario dell’azienda, è in gravi condizioni al Cto

Si rompe il gancio del trattore, agricoltore travolto dal grano

Tragico incidente sul lavoro a Grugliasco: l’uomo è stato operato

Sono ore di speranza per Angelo Morano, un agricoltore di 58 anni residente a Grugliasco che ieri mattina è stato travolto da 40 quintali di grano, caduti a causa della rottura del gancio del rimorchio del suo trattore.

Tutto è avvenuto attorno alle 11 nell’azienda agricola di sua proprietà in via del Molino, a poche centinaia di metri da corso Allamano. Morano, molto conosciuto in città, era da qualche ora intento a spostare il grano dal “tamagnone ”, ovvero il rimorchio del suo trattore, su un altro trattore che era praticamente attaccato. All’improvviso, il 58enne è stato gettato a terra e ha battuto la testa contro il mezzo agricolo.

«Si è rotto il gancio – racconta la moglie Marilena – ora mio marito è grave in ospedale per colpa di questo gancio che si è rotto. E’ una persona esperta, facciamo questo mestiere da una vita». Il rumore ha allertato tutti i parenti e anche il vicinato. Compreso Valter Vinassa, uno dei primi a cercare di rianimare Morano, che nel frattempo aveva perso conoscenza ed era in arresto cardiaco. « Dopo aver chiamato il 118 abbiamo seguito passo passo le indicazione del medico della centrale operativa. Abbiamo fatto il massaggio cardiaco in attesa dell’ambulanza, che è subito arrivata in cascina».

Dopo averlo stabilizzato, l’esperto agricoltore è stato trasportato in lettiga in un appezzamento agricolo poco distante, dove nel frattempo era atterrato l’elisoccorso, che lo ha poi dirottato al Cto di Torino, dove è attualmente ricoverato. Ieri sera l’uomo è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per ridurre i traumi a livello toracico e addominale: il 58enne è in prognosi riservata e i medici non si sbilanciano.

In via del Molino, nel frattempo, sono arrivati gli agenti della polizia municipale – con loro anche i carabinieri della stazione di Grugliasco – e i tecnici dello Spresal dell’Asl To3, cui spetterà il compito di chiarire la dinamica e se siano state rispettate tutte le procedure in materia di sicurezza sul luogo del lavoro. L’area dove è avvenuto l’incidente è stata posta sotto sequestro.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo