Cristina Toncu
Cronaca
CHIVASSO

Si opera per diventare mamma ma muore dopo l’intervento

La 30enne si è sottoposta alla fecondazione assistita in Moldavia

È morta per realizzare il suo sogno più grande: diventare mamma. Cristina Toncu, 30 anni di Chivasso, aveva scelto la propria terra d’origine, la Moldavia, per tentare di ottenere quello che la natura le negava. In una clinica di Chisinau – scelta perché lì l’intervento costava circa 12mila euro, circa un quinto che in Italia -, il 26 agosto, si è sottoposta al prelievo degli ovociti ma durante il breve intervento – una ventina di minuti appena – è andata in arresto cardiaco. Purtroppo è entrata in coma e il 2 settembre è morta.

Cristina da 12 anni lavorava come cake designer alla gelateria Antartide di Chivasso, città in cui viveva con il marito Stefan Sirbulet. E proprio lui, nel corso di una conferenza stampa in Moldavia, ha denunciato la tragedia, accusando i medici moldavi.

Da quattro anni la coppia cercava inutilmente di avere un figlio e così era arrivata la decisione di provare con la fecondazione in vitro. Il 26 agosto il primo passo ma nessuno poteva immaginare che sarebbe finita in tragedia. «Il medico mi ha chiamato nel suo ambulatorio – ha ricordato in conferenza stampa – e mi ha detto che il cuore di Cristina si era fermato. Ha aggiunto che aveva fatto bene il suo lavoro, che non c’erano state complicazioni. Poi mi ha detto di stare calmo, che si sarebbe risolto tutto nel giro di due settimane». Invece non era così: Cristina è stata trasferita in un altro ospedale dove è arrivata in stato di morte cerebrale. «Ho chiesto a un medico se ci fossero possibilità e mi ha risposto “solo di morte”».

Sulla vicenda le autorità moldave hanno aperto un’inchiesta. Cristina è stata sottoposta a autopsia, di cui ancora non si conoscono gli esiti, e dall’Italia è arrivata la cartella clinica della 30enne. Del caso di Cristina si è interessato anche il ministro della sanità moldava, Ala Nemerenco: «Abbiamo istituito una commissione per esaminare questo caso» è stato il suo annuncio alle tv moldave.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo