lo russo contestato
Cronaca
BORGO AURORA

Si inaugura il campo da calcio al Cecchi. Il sindaco contestato da Radio Blackout

Striscione polemico degli antagonisti contro Lo Russo che ha lasciato l’evento in anticipo

Inaugurazione con polemica per il primo campo da calcio a cinque “Lay’s RePlay” dell’Unione Europea tenuto a battesimo ieri nel cortile del Cecchi Point. Ad attendere le autorità, e il sindaco Stefano Lo Russo in primis, anche un caldo benvenuto degli anarchici di radio Blackout, con tanto di striscione «Patatine, guerra, debito e povertà: Pd e Lo Russo fuori di qua». Un momento attesissimo di festa per borgo Aurora, parzialmente rovinato da un coro di polemiche sugli sfratti e sui mancati servizi offerti dal Comune per le periferie. Tanto che il sindaco (presente con l’ex Juve Claudio Marchisio e i The Jackal) contestato al suo ingresso al campetto ha preferito andare via in anticipo, per non rovinare il momento. «Dopo le passerelle in centro, il sindaco si è degnato di venire qui» la voce uscita da un megafono.

«BRUTTO EPISODIO»
L’intervento a gamba testa degli anarchici al Cecchi Point non è andato giù nemmeno al presidente della Circoscrizione 7 che ha parlato di «festa rovinata a bambini e a mamme». «Ci dispiace molto – spiega Luca Deri -. Quando si inaugurano degli spazi in periferia, a favore delle persone più deboli e fragili, bisogna avere l’onestà intellettuale di non contestare». Con due megafoni, ai balconi della radio, gli anarchici sono tornati a parlare del daspo, della riqualificazione e degli sfratti. Quasi un secondo capitolo delle proteste nate durante la manifestazione di Fratelli d’Italia, un paio di settimane fa. «Una vergogna, parliamo di un locale comunale con affitto a canone agevolato a circa il 50% del suo valore. E la Città, da troppi anni, non dice nulla» hanno chiosato i consiglieri di Fdi della Sette, Patrizia Alessi e Domenico Giovannini. Lo sport, però, proverà a ripartire già da oggi. Al Cecchi, infatti, è prevista la finale del torneo nazionale di calcio a 5 femminile Gatorade 5v5. Dopo le fasi di qualificazione che hanno coinvolto 64 squadre in otto città italiane, la fase finale della competizione prende forma sul nuovissimo e sostenibile campo “Lay’s RePlay”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo