L'EPISODIO

Si finge parcheggiatore ed aggredisce “cliente” pretendendo i soldi: arrestato

E' accaduto all'uscita dell'Ospedale S.G. Bosco, dove un 35enne marocchino ha attaccato un uomo con un braccio ingessato

Fonte: Depositphotos

Si è prima finto parcheggiatore all’uscita dell’Ospedale San Giovanni Bosco a Torino. Quindi, al rifiuto dell’uomo di pagarlo per il servizio, lo ha aggredito, approfittando del braccio ingessato della vittima.

L’AGGRESSIONE
E’ accaduto nella tarda mattinata di mercoledì. Vittima un uomo, uscito dalla struttura dopo una visita di controllo e con ancora in mano i fogli di dimissione. Ad aggredirlo un marocchino di 35 anni, seguito a distanza da due connazionali, che gli ha prima sbarrato la strada e gli ha quindi chiesto di “versare” il contributo per il servizio reso. Arrivato il rifiuto, lo straniero ha tentato di strappargli la banconota da 20 euro che aveva in mano, facendola però cadere in terra. Il parcheggiatore cerca allora di rifarsi sul borsello dell’uomo, riuscendo solo però a rompere la fascia di ancoraggio del gesso. A questo punto nasce una colluttazione tra i due, dove però è il terzo uomo ad avere la meglio, riuscendo a impossessarsi della banconota a terra. Accortasi di quanto appena accaduto, la vittima tenta di riprendersi i soldi ma viene minacciato con delle pietre che i due marocchini nel frattempo avevano recuperato. L’uomo allora fugge all’interno dell’ospedale, dove allerta il 112.

Giunti sul posto, gli agenti del commissariato Barriera Milano notano gli autori dell’aggressione allontanarsi velocemente. Fermato poco dopo il parcheggiatore che, con numerosi precedenti di Polizia anche specifici, viene arrestato per rapina.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single