L'incidente ieri, a Benevagienna, nel Cuneese

Si amputa la mano mentre taglia la legna, gliela riattaccano al Maria Vittoria di Torino

L'uomo, 67 anni, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico durato oltre 6 ore. Sta bene e si è ripreso dall'anestesia

Foto Depositphotos

Ha perso la mano sinistra, mentre tagliava la legna. Questa mattina gli è stata riattaccata al termine di un lungo e delicato intervento, durato oltre sei ore, all’ospedale Maria Vittoria di Torino.

SI E’ AMPUTATA LA MANO
Il paziente, un uomo di 67 anni, ieri pomeriggio si era amputato accidentalmente l’arto tagliando la legna a Benevagienna, nel Cuneese (Cuneo). Soccorso, era stato trasportato inizialmente nell’ospedale di Mondovì (Cuneo) e da lì, in elicottero, trasferito nel nosocomio torinese dove, nel corso della notte, è stato sottoposto al difficile intervento chirurgico.

IL TEAM CHE HA OPERATO
La delicata operazione è stata effettuata dai chirurghi Ezio Gangemi e Alessandra Clemente, con i medici reperibili notturni Marco Borsetti ed Enrico Zingarelli, assistiti da una equipe di anestesisti e infermieri, nella struttura di chirurgia diretta dal primario Giorgio Merlino.

IL PAZIENTE STA BENE
Ora “sta bene e si è ripreso dall’anestesia. L’intervento è tecnicamente riuscito, la mano è calda e rosea, ma è ancora presto per dirlo, bisognerà aspettare i prossimi giorni per valutare come reagiranno i tessuti. Se tutto andrà bene seguirà per il paziente un lungo periodo di recupero (mesi) dal punto di vista riabilitativo. Siamo comunque fiduciosi” spiega la Asl città di Torino, in una nota.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single