mahle
News
LA LOGGIA

Sì alla cassa per la Mahle, niente licenziamenti

I sindacati hanno firmato il verbale che dona una speranza ai 361 dipendenti della multinazionale

Cassa integrazione fino al 16 febbraio del 2021, ritiro dei licenziamenti, avvio della formazione per i lavoratori e dei progetti di reindustrializzazione.

Ieri i rappresentanti sindacali di Fiom, Fim Cisl e Fismic, che in questi mesi hanno portato avanti una tenace opera di mediazione tra le parti, hanno firmato il verbale che auspica un futuro più roseo per i 361 dipendenti degli stabilimenti Mahle di La Loggia e Saluzzo. Specializzata nella produzione di componentistica diesel per l’automotive, la multinazionale tedesca lo scorso novembre aveva annunciato la volontà di chiudere i due insediamenti per de localizzare in Polonia.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo