La coppia di musicisti durante uno dei loro concertini dal balconcino (foto Facebook)
News
Il caso nel Quadrilatero romano

Show dal terrazzo di casa, coppia di musicisti sotto processo a Torino

Prima udienza, oggi, per gli ideatori del “Concertino dal balconcino”. Nessuno dei vicini si è costituito parte civile. Loro si difendono: “Attacco a libertà di espressione”

Nessuno dei vicini di casa si è costituito parte civile nel processo contro Maksim Cristan e Daria Spada, gli ideatori del “Concertino dal balconcino“, uno spettacolo di musica, teatro e poesia che, fino a non molto tempo fa, si teneva ogni domenica, dalle 17 alle 18, nel cuore del Quadrilatero romano di Torino, direttamente dal terrazzo di casa dei due artisti.

LA COPPIA SI PRESENTA IN TRIBUNALE
La coppia, assistita dall’avvocato Valentina Colletta, è finita a processo davanti al tribunale per disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone. Entrambi quest amattina si sono presentati al palazzo di giustizia per la prima udienza.

LA DIFESA DEL MUSICISTA
“Quando uno Stato processa degli artisti è un affare delicato – spiega Cristan, chitarrista croato -. Tra le persone offese individuate dalla procura, nessuno si è costituito. Questo processo è un attacco alla libertà di espressione“.

LE SEGNALAZIONI E GLI ACCERTAMENTI
Il procedimento trae origine dalle segnalazioni del precedente amministratore comunale che, fra le altre cose, aveva messo in dubbio la stabilità del balconcino (nel frattempo messo in sicurezza dalla coppia), e dalle rilevazioni sonore della polizia municipale che avevano registrato volumi superiori ai limiti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo