dormitorio aurora
News
LARGO CIGNA

Sgomberato un dormitorio nelle cantine delle case Atc

Blitz della polizia: trovati materassi e bivacchi nei corridoi

In quelle cantine c’era un vero e proprio dormitorio abusivo, pur non essendo stata trovata alcuna persona al momento del blitz. Ma non fosse stato per un incendio (avvenuto lo scorso 17 ottobre) forse l’intervento sarebbe stato nuovamente rimandato. Invece sono state le fiamme, partite accidentalmente dal civico 72 di largo Cigna, a portare allo scoperto un via vai sospetto nei corridoi delle cantine dell’edificio. Già oggetto di frequenti vandalismi, ai danni delle porte soprattutto, che avevano costretto Atc a ripetute riparazioni della serratura del portoncino di ingresso.

«In quelle cantine c’è di tutto. Noi lo abbiamo denunciato più volte, tra furti e atti vandalici» così i residenti del complesso popolare del quartiere Aurora alla notizia dell’ennesimo intervento delle forze dell’ordine. La prova del nove è arrivata a seguito di un controllo a sorpresa. Nel seminterrato è stato trovato di tutto: materassi, cuscini, coperte e bottiglie. Il sospetto di un’occupazione abusiva aveva spinto Atc a chiedere l’aiuto delle forze dell’ordine. Dopo alcuni sopralluoghi nelle settimane scorse, ieri mattina la polizia municipale è intervenuta per controllare le condizioni dei locali delle cantine.

«Non sono state riscontrate occupazioni – spiegano da Atc -. Nel corridoio d’accesso, dove si era sviluppato l’incendio, era presente qualche vecchio materasso, traccia probabilmente di un precedente bivacco». Masserizie che nel corridoio, ovviamente, non potevano stare. «Più volte – denunciano i cittadini – siamo stati costretti a denunciare occupazioni all’interno delle nostre cantine». Per garantire la sicurezza degli abitanti Atc provvederà ora a un intervento di pulizia del corridoio delle cantine, portando via i materassi, e di alcuni spazi comuni e alla chiusura del corridoio.

Limitando per il momento l’accesso alle cantine, per evitare nuovi tentativi di occupazione da parte di qualche disperato. Sempre per garantire la sicurezza dei residenti verrà riparato, o più probabilmente sostituito, il portoncino d’ingresso. Vero tallone d’Achille del complesso popolare di largo Cigna.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo