sestriere giornale
Sport
LA COPPA DEL MONDO

Sestriere aspetta 20mila persone. E sogna il super meeting di atletica

Entusiasmo per i 40 centimetri di neve caduti ieri: «In televisione un panorama da cartolina»

Sperando di poter brindare oggi alla vittoria di un’atleta italiana, ieri al Sestriere i tappi delle bottiglie hanno cominciato a saltare già alle prime ore della mattina. Nessun festeggiamento prematuro, perché la vera buona notizia è arrivata al risveglio, dal cielo: 40 centimetri di neve fresca, che da oggi permetteranno di inviare in mondovisione un paesaggio da fiaba. E di accogliere al meglio le circa 20mila persone attese al colle per la prima delle due giornate di gara.

Ieri, in verità, dell’assalto ci sono state solo le avvisaglie. Complici anche le poche piste ancora aperte al pubblico e il conseguente scarso richiamo nei confronti degli sciatori, nelle strade percorse dagli spazzaneve, si incrociavano un po’ di tifosi, italiani e stranieri, sparuti gruppi delle delegazioni, e soprattutto i proprietari delle seconde case che hanno sfruttato il lungo Ponte dell’Immacolata per dare il via alla stagione. I numeri in mano ad albergatori e commercianti però parlano chiaro: la gente c’è, e molta di più sta arrivando. «Tra accreditati e tifosi attendiamo 20mila persone» anticipa il sindaco, Gianni Poncet. «Anche di più – rilancia Monica Passet, titolare dell’omonimo noto negozio di sport e presidente dell’Ascom locale – speriamo di arrivare a 22mila».

E mentre in piazza i militari della Brigata Alpina Taurinense ripuliscono dalla neve il palco che loro stessi hanno aiutato a montare e nelle strade si spala per liberare marciapiedi e accessi ai negozi, in municipio si festeggia. «In televisione avremo una cartolina perfetta – esulta il sindaco – sfrutteremo così nel modo migliore la pubblicità che deriva dall’avere questo tipo di eventi a inizio stagione». Una possibilità che il prossimo anno probabilmente non ci sarà: «Le località in lizza sono tante, difficile essere inseriti in calendario due stagioni di fila. Siamo molto ottimisti per la stagione successiva, e speriamo anche di riuscire a riportare al Sestriere la Coppa del mondo maschile». Intanto si guarda al futuro e non si punta solo sullo sci: «Abbiamo rifatto la pista di atletica leggera – anticipa il sindaco – e ora puntiamo a riorganizzare il meeting estivo di atletica leggera. L’altitudine è la migliore alleata dei record e vogliamo riportare qui i migliori atleti del mondo, come capitava negli anni ‘80 e ‘90, quando al Sestriere avevano gareggiato Carl Lewis e Ben Johnson e Sergei Bubka aveva ottenuto il record del mondo del salto con l’asta».

Nell’attesa, la stella è la statunitense Mikaela Shiffrin, arrivata giovedì in elicottero e ospitata, come tutte le altre nazionali, nelle strutture della Abc Group: «Abbiamo messo a disposizione tre alberghi per un totale di più di 250 camere – spiega Alessandro Perron Cabus – e abbiamo dovuto reperirne ancora qualcuna “esterna”. In pratica – sorride – siamo andati in overbooking. E so che gli altri alberghi sono nella nostra stessa situazione: tutto esaurito». «Anche le case ad affitto breve sono andate molto bene – conferma Monica Passet – e infatti in paese abbiamo già visto tanti turisti, soprattutto italiani ma anche stranieri, in particolare spagnoli e orientali. Non ho sentito particolari lamentele per le poche piste aperte, tutti hanno capito le difficoltà dovute alla poca neve. Per fortuna questi 40 centimetri caduti oggi ci aiuteranno. La Coppa è una vetrina che ci permette di essere conosciuti in tutto il mondo, ci vorrebbe un evento così ogni anno».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo