Luca Sgarbi
Cronaca
Luca Sgarbi è stato esaminato da uno specialista di Genova

Sesso in cambio di un voto alto, perizia sul prof: “E’ seminfermo di mente”

Il docente dell’ateneo torinese è accusato di tentata concussione e detenzione di materiale pedopornografico ma lui continua a negare: “E’ solo un equivoco”

Era seminfermo di mente al momento dei fatti Luca Sgarbi, il professore associato di diritto del lavoro dell’Università di Torino processato con l’accusa di avere preteso favori di carattere sessuale da una studentessa in cambio di un buon voto alla tesi. Lo ha stabilito uno specialista, di Genova, incaricato dal giudice di svolgere una perizia.

FINITO ALLA SBARRA CONTINUA A NEGARE
Sgarbi deve rispondere di tentata concussione e di detenzione di materiale pedopornografico ma respinge le accuse, affermando che sono il frutto di un equivoco. Gli episodi contestati risalgono all’estate del 2016.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo