Foto Depositphotos
Buonanotte

Sesso a sorpresa

Confesso: dell’esistenza di Emily O’Hara Ratajkowski non sapevo, e me ne dolgo. Sicuramente legioni di suoi fans, esperti di moda e cinema, sanno chi è: una top model-attrice americana di 29 anni, nota per la sua political correctness. Stavolta però ha esagerato, oppure il titolista che ha virgolettato la sua dichiarazione su una rivista ha frainteso “orientamento sessuale” con “sesso”. La frase-shock è questa: “Sapremo il sesso di nostro figlio quando avrà 18 anni e sarà lui a dircelo”. Non voglio scatenarmi in battute e denigrazioni. Troppo facile. Ma ringrazio la bruna star con le labbra a canotto (come da regolamento internazionale del sex appeal) per avermi permesso di immaginare una società futura in cui la dittatura assoluta del Grande Fratello Politicamente Corretto (non ridete: ci siamo quasi) imporrà una legge come quella. Prima difficoltà, la scelta del nome. Si dovrà ricorrere a nomi asessuati come Blu, Celeste, Forte, Mare, ecc. Nel primo anno tutine e pigiamini rosa oggi e azzurri domani. Meglio scegliere il giallo per evitare errori. Poi si comincerà a dividere l’abbiglia – mento e i giocattoli a giorni alterni, un giorno gonnellino e bambole, il giorno dopo pantaloncini e armi. Capelli corti, per evitare equivoci, oppure crani rasati. Anche creste colorate alla mohicana, che sono bisex. Vietato lasciar crescere la barba, ove comparisse prima dell’outing, e obbligo di nascondere il seno traditore con fasce strettissime. Abolito ogni sport prima della maggiore età, per non far emergere il sesso dai differenti risultati. Totosesso fra parenti e amici alla vigilia del 18° compleanno. E se l’outing fosse bisex, vince il banco.

collino@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo