Massimiliano Allegri
Sport
Riparte il campionato

SERIE A. Allegri: “Tutte contro la Juve, quest’anno serve qualcosa in più”

Domani sera, all’Allianz Stadium, arriva la Lazio: “Ai biancocelesti non dobbiamo concedere le ripartenze”

“Quest’anno siamo ripartiti per vincere, ma bisogna sapere che per noi sarà più difficile. Le avversarie – Napoli, Roma, Milan, Inter e la stessa Lazio – quest’anno saranno più arrabbiate e vogliose e noi, sapendo questo, dobbiamo migliorare”. Così il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri alla vigilia del big match di campionato con la Lazio. “Abbiamo contro tutte le squadre del campionato – aggiunge l’allenatore bianconero – e dobbiamo fare qualcosa in più”.

NON COMMETTERE CERTI ERRORI
“Il Napoli ha raggiunto una certa maturità – prosegue Allegri – , l’Inter sta crescendo, la Roma sta continuando su quello che ha fatto l’anno scorso, il Milan ha fatto una campagna acquisti importante e la Lazio negli ultimi anni sta facendo cose importanti”. “Gli errori da non commettere – aggiunge il tecnico – sono quelli di non concedere campo, ripartenze. A Roma abbiamo fatto i primi 10-15 minuti molto bene, poi abbiamo concesso delle ripartenze e loro in campo aperto sono molto bravi. Domani è una partita complicata ma bisogna fare un salto importante per affrontare la stagione nel migliore dei modi e annullare momenti come quelli dopo il 2-0 sul Sassuolo, dopo il 2-0 sul Torino o come è successo a Bergamo, dove dopo il 2-0 abbiamo smesso non solo di giocare ma anche di difendere e questo ci è costato due punti”.

“BASTA PAUSE MENTALI, VINCE LA MIGLIOR DIFESA”
“Su questo – specifica Allegri – dobbiamo lavorare, altrimenti pensiamo troppo alla fase offensiva. Ma se cali un attimo nella fase difensiva sei in balia degli eventi. Dobbiamo migliorare altrimenti rischiamo di buttare via dei punti durante la stagione. Negli ultimi 10 anni solo un anno ha vinto la squadra con la seconda miglior difesa, l’Inter. Poi ha vinto il campionato la miglior difesa e alla fine questa cosa verrà fuori”.

“HIGUAIN MOTIVATO, FARA’ UN GRANDE MESE”
Dalla difesa all’attacco, il passo è breve. “Higuain ha migliorato la condizione, è motivato e farà un grande mese”, garantisce Allegri, che fa anche il punto sul resto dell’infermeria: “Mandzukic è tornato e sta bene, può giocare. Domani in porta ci sarà Buffon, è tornato bello pimpante dalla nazionale, così come tutti gli altri. Anche Khedira sta bene ed è a disposizione, Marchisio sta lavorando in parte con la squadra e in parte svolge lavoro personalizzato. Per De Sciglio e Howedes ci vuole ancora un po’ di tempo, così come per Pjaca. Pjanic sarà a disposizione per mercoledì, non voglio rischiarlo”.

“INZAGHI FRA ALLENATORI GIOVANI PIÙ BRAVI”
E proposito di Simone Inzaghi, che per qualcuno potrebbe un giorno raccogliere il testimone da Allegri proprio sulla panchina della Juve, così il tecnico bianconero: “Simone è uno dei giovani allenatori più bravi. Non era facile prendere una squadra in corsa, sta dimostrando qualità tattiche e gestionali. Ha una carriera importante davanti a sé. Come lo vedrei sulla panchina della Juventus? Non lo so, perché al momento ci sono io”.

“SI ALLA VAR, DA BIMBO GIOCAVO A BASEBALL”
Infine una battuta sulla Var. “A Bergamo non abbiamo pareggiato per la Var, ma perché ci siamo addormentati e abbiamo sbagliato un rigore. Al Var sono favorevole, o mi sono spiegato male o non vengo capito… Ho solo detto che le partite durano delle ore, non credo di avere offeso nessuno, se l’ho fatto mi scuso, a proposito del paragone con il baseball utilizzato per la durata delle partite con l’introduzione della Var. Tra l’altro da bambino in cortile giocavo a baseball…”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo