L'attaccante del Toro, Belotti (depositphotos).
Sport
IMPRESA ALL’OLIMPICO

SERIE A. Toro da sballo: il “Gallo” canta due volte. Roma espugnata

Giallorossi ko, una doppietta di Bellotti (85 gol per lui, come Ossola) regala tre punti ai granata

Toro da sballo. La formazione granata sbanca l’Olimpico, con una doppietta del “galloBelotti, superando la lanciatissima Roma per 2-0. Uno per tempo i gol segnati dall’attaccante del Torino (e della Nazionale). Tutti e due nel finale. Perché il copione è stato proprio quello: i padroni di casa a fare la partita, gli ospiti abili ad affondare i colpi nel finale delle due frazioni di gioco.

GRANATA ATTENTI E DETERMINATI
Mazzarri
ha messo in campo una formazione chiusa e attenta, estremamente determinata, capace di creare le occasioni più pericolose. Di fronte si è ritrovata una Roma, quella di Fonseca, sì padrona del gioco, ma decisamente “sterile” dalle parti di Sirigu il quale, quando è stato chiamato in causa, si è fatto trovare presente tenendo in piedi, con le sue prodezze, tutta la sua squadra.

DOPPIETTA DI BELOTTI
Il primo sigillo è arrivato, così, al 47′ (in pieno recupero) del primo tempo: il centravanti granata, servito da Rincon (abile ad intercettare un rilancio di Florenzi), “controlla” Mancini e, di potenza, infila la palla nel sacco. Il raddoppio scatta ad una manciata di minuti dal fischio finale. All’85’ per la precisione, quando l’arbitro Lo Bello concede un penalty dopo un consulto al VAR, per un intervento col braccio (istintivo) di Smalling. Il “gallo” dal dischetto non sbaglia e spiazza Lopez.

85 GOL PER IL “GALLO”, COME OSSOLA
Con la doppietta di questa sera, il gallo Belotti ha raggiunto lo storico bomber Franco Ossola a quota 85 gol conquistando così la nona posizione nella classifica marcatori della storia granata.

“EMOZIONANTE MA NON VOGLIO FERMARMI”
“Emozionante aver raggiunto Ossola, ma ora non voglio fermarmi. Ho tanta strada davanti a me e voglio continuare a fare gol” ha commentato, a caldo, di Andrea Belotti. “I miei due gol – ha proseguito ai microfoni di Dazn – sono stati decisivi, sì, ma sono stati frutto del gioco espresso dalla squadra”.

“VINCERE A ROMA NON ERA FACILE”
Tutti, ha aggiunto il capitano granata “hanno dato l’anima e vincere 2-0 a Roma non è una cosa facile. Ce l’abbiamo fatta e dobbiamo continuare su questa strada”. “In futuro – ha concluso il “gallo” – servirà più attenzione e cattiveria oltre ai nervi saldi. E proprio su questo abbiamo lavorato in settimana perché l’aspetto mentale, nel girone di andata, ci è un po’ mancato”.

Il tabellino:
Roma-Torino 0-2
ROMA: Pau Lopez; Florenzi, Smalling, Mancini, Kolarov; Diawara, Veretout (18′ st Mkhitaryan); Zaniolo (42′ st Under), Pellegrini, Perotti (28′ st Kalinic); Dzeko. A disp. Fuzato, Mirante, Jesus, Cetin, Spinazzola, Antonucci. All. Fonseca.
TORINO: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Lukic, Rincon, Aina (44′ st Laxalt); Verdi (26′ st Meite), Berenguer (51′ st Adopo); Belotti. A disp. Ujkani, Rosati, Zaza, Bonifazi, Laxalt, Buongiorno. All. Mazzarri.
ARBITRO: Di Bello di Brindisi.
MARCATORI: 47′ pt e 41′ st (rig.) Belotti.
NOTE: ammoniti Izzo, Verdi (To), Diawara, Veretout, Kolarov, Mancini, Florenzi (Ro). Calci d’angolo: 14-3 per la Roma. Recupero: 2′ pt e 9′ st.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo