INTER DISTACCATA

SERIE A. La Juve sbanca l’Olimpico: Roma battuta, i bianconeri si laureano campioni d’inverno

Decidono Demiral e Ronaldo nel primo tempo. Di Perotti il gol dei giallorossi. Brutto infortunio per Zaniolo che lascia il campo in lacrime

Cristiano Ronaldo

La “Vecchia Signora” non tradisce. Sbanca l’Olimpico, nel posticipo della 19esima giornata (ultima del girone di andata), regolando di misura (1-2) una coriacea Roma. E conquista il “titolo” di campione d’inverno, con due punti di vantaggio sull’Inter, fermata ieri, in casa, sull’1-1 dalla super Atalanta di Gasperini.

DECIDONO DEMIRAL E RONALDO
Decidono i gol, entrambi segnati nel primo tempo, di Demiral e Ronaldo (rigore). Nella ripresa la rete giallorossa segnata da Perotti (penalty) che ha tenuto i padroni di casa in partita fino alla fine. Da segnalare i brutti infortuni che hanno costretto Demiral e Zaniolo a lasciare il campo in barella.

GRAVE INFORTUNIO PER ZANIOLO
Particolarmente grave l’infortunio in cui è incappato il centrocampista della Roma e della Nazionale, uscito in lacrime dal campo al 35′ del primo tempo: per lui si parla di lesione al ginocchio destro. Lo stop potrebbe essere lungo. Demiral, invece, è stato costretto a dare forfait al 19′.

PROBLEMI AL GINOCCHIO PER DEMIRAL
Il 21enne turco è uscito per una distorsione al ginocchio. Sembrano scongiurate, al momento, rotture anche se dalle prime indiscrezioni si è parlato di possibile coinvolgimento del collaterale. In ogni caso saranno gli esami di domattina in sede a chiarire se sono interessati o meno i legamenti.

DALLA GIOIA DEL GOL ALLA SOFFERENZA
Inizialmente, dopo essere stato portato fuori dal campo, il difensore ha provato addirittura a rientrare in campo. Tuttavia, la sofferenza provata nel momento in cui ha provato a fare dei movimenti laterali, lo ha “bloccato” e così il turco, passato dalla gioia del gol alla sofferenza dell’infortunio, non ha potuto fare altro che prendere la via degli spogliatoi. Al suo posto è entrato De Ligt.

CR7 IMPLACABILE DAL DISCHETTO
E veniamo alla gara. La sfida tra la Juve e i giallorossi è partita subito con il piede giusto per i bianconeri che dopo dieci minuti erano già avanti di due lunghezze. Prima Demiral al 3′, abile a trasformare, da due passi, un cross di Dybala (con la palla “toccata” da Smalling), e poi CR7, al 10′, dal dischetto (per fallo di Veretout, che dopo aver “toppato” un facile disimpegno ha atterrato maldestramente la Joya in area), hanno portato i campioni d’Italia sul doppio vantaggio.

LA ROMA LA RIAPRE
La Roma, dopo aver sciupato una ghiotta occasione nel primo tempo, poco prima del brutto infortunio a Zaniolo (la botta a colpo sicuro di Pellegrini è stata respinta da Rabiot sulla linea) ha provato a reagire nella ripresa. Al 65′ i giallorossi hanno accorciato le distanze grazie al rigore decretato per un tocco di mano di Alex Sandro sul tentativo di Under e poi trasformato da Perotti.

GOL ANNULLATO A HIGUAIN
Il forcing dei capitolini è stato coraggioso ma la Juve ha controllato fino alla fine. Da segnalare, nel finale, un gol annullato a Higuain per fuorigioco e l’occasione sciupata da Kolarov che da buona posizione incorna di testa praticamente in bocca a Sczcesny: poteva essere il colpo del pari. Il risultato non cambia più e la Juve torna a Torino con 3 punti pesantissimi in tasca.

Il tabellino:
Roma-Juventus 1-2
ROMA (4-2-3-1): Lopez, Florenzi, Smalling, Mancini, Kolarov, Diawara, Veretout (20’Cristante), Zaniolo (35’Under), Pellegrini, Perotti (81′ Kalinic), Dzeko. All: Fonseca. A disposizione: Fuzato, Mirante, Jesus, Cetin, Peres, Spinazzola.
JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny, Cuadrado, Demiral (19′ De Ligt), Bonucci, Alex Sandro, Rabiot, Pjanic, Matuidi, Ramsey (69′ Danilo), Dybala (69′ Higuain), Ronaldo. All. Sarri. A disp. Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Douglas Costa, Pjaca, Can, Rugani, Bernardeschi.
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata (Na).
MARCATORI: 3’Demiral (J), 10′ rig. Ronaldo (J), 68’Perotti (R).
NOTE. Ammoniti: Veretout, Kolarov, Mancini, Cristante, Kalinic e Florenzi per la Roma; De Ligt, Pjanic e Cuadrado per la Juve. Spettatori: 60mila circa. Recupero 5′ pt e 5′ st.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single