Sbancato Marassi: finisce 3-1 per l'undici di Sarri

SERIE A. Genoa ko: la Juve cala il tris e tiene la Lazio a distanza di sicurezza

Succede tutto nella ripresa. Prima la Joya, poi CR7 e infine Douglas Costa regalano tre punti d'oro ai bianconeri. Di Pinamonti la rete rossoblù

Paulo Dybala (Depositphotos)

Lo squillo della Lazio, vittoriosa in casa del Toro, ha messo sul “chi va là” la Juve impegnata nella non facile trasferta di Marassi, contro il Genoa a caccia di punti salvezza.

SARRI CONFERMA IL TRIDENTE
Nella sfida al “grifone”, Sarri ha confermato il tridente “pesante” Bernardeschi-Dybala-Ronaldo. Nel pacchetto arretrato, spazio a Danilo schierato come difensore di fascia.

PRIMO TEMPO A RETI INVIOLATE
Nei primi minuti i bianconeri si sono subito fatti sentire con alcune conclusioni pericolose dalla distanza, di Bernardeschi prima e Ronaldo poi. Ma i primi 45′ di gioco, si sono conclusi a reti inviolate.

DYBALA LA SBLOCCA
Subito dopo l’intervallo, al 50′, la Juve la sblocca. Ci pensa Dybala a portare in vantaggio i suoi. La “Joya” supera Behrami al limite, si accentra e lascia partire un diagonale di sinistro che Perin riesce solo a toccare. E’ il gol dell’1-0.

RONALDO RADDOPPIA
Trascorrono 6 minuti ed ecco arrivare il raddoppio. CR7 prende palla a centrocampo, accelera e scarica all’incrocio un destro fulminante dalla distanza che non lascia scampo all’estremo difensore genoano.

DOUGLAS COSTA CALA IL TRIS
Al 73′ Douglas Costa (entrato al 66′ al posto di Bernardeschi) cala il tris. Il brasiliano è un cecchino implacabile: scaglia un sinistro a giro dal limite dell’area piazzando la palla all’incrocio dei pali, dopo aver praticamente preso la mira.

PINAMONTI LA RIACCENDE
Al 76′, i rossoblù accorciano la distanza e tornano in partita. Pinamonti è abile a saltare Cuadrado in area e poi, da posizione defilata (sulla sinistra), a infilare nel sacco la palla del 3-1.

SI RIVEDE HIGUAIN
Nel finale c’è spazio anche per Ramsey (per Pjanic) e Higuain, entrato al posto di Ronaldo (per il portoghese è la seconda sostituzione in campionato). E poi per
Matuidi (al posto di Rabiot). Anche Dybala viene sostituito: al suo posto entra il baby (classe ’99) Olivieri.Ma il risultato non cambia più.

LAZIO RICACCIATA A DISTANZA DI SICUREZZA
Finisce così: 3-1 per la Juve. Tre punti (d’oro) in cassaforte e Lazio “ricacciata” a distanza di sicurezza: ora è a – 4 dalla vetta presidiata in solitaria dai bianconeri.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single