Cani
Animali
IL FATTO

Sequestrati 22 cani e 37 gatti: all’Enpa la corsa per gli affidi

Provengono da un allevamento abusivo e ora sono in cerca di una casa

Secondo sequestro in tre mesi da parte delle forze dell’ordine che hanno recuperato 59 animali a un allevamento abusivo alle porte di Torino. Quasi tutti di razza e pronti a essere rivenduti sul mercato. Si tratta, per la precisione, di 22 cani e di 37 gatti. Cuccioli e adulti. Femmine gravide o in procinto di partorire, ora tutte in attesa di adozione al rifugio Enpa di via Germagnano 8.

Il sequestro

L’indagine è ancora in corso: si sa che sono intervenuti i carabinieri forestali di Torino. Stavolta hanno trovato cani e gatti tra un negozio di Collegno e un allevamento di Caselle. Entrambi abusivi, a quanto pare. Il sequestro risale ad aprile ma, siccome i cuccioli erano troppo piccoli, sono rimasti in allevamento e sono stati affidati solo ora all’Enpa. Tra i cani sequestrati figurano maltesi, volpini, bulldog francesi, yorkshire e shiba inu. Oltre a sei incroci con spinoni. Tutti, o quasi, di taglia piccola o medio piccola. Tra i gatti British Shorthair e Scottish Fold.

Mentre a maggio, dallo stesso allevamento, erano arrivati 25 cani di razza provenienti dalla Slovenia. E adottati a tempo di record. «In questo caso si tratta di animali sotto sequestro – spiegano dal canile rifugio -, quindi verranno dati in adozione solo come affidamenti provvisori. I gatti non possono essere sterilizzati e, naturalmente, possono riprodursi». E intanto nelle ultime ore le prime famiglie si sono già fatte avanti per dare una chance a questi piccoli sfortunati amici.

Le regole

Causa necessità di contatti e controlli, i quattro zampe potranno essere adottati solo da chi risiede a Torino e provincia. Volontari e operatori sono a disposizione per chiarimenti sul percorso di affidamento dei cuccioli secondo il procedimento giudiziario ancora in corso. Chi volesse vederli può recarsi all’Enpa di via Germagnano 8 dal lunedì al sabato, tra le 13 e le 16.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo