Bianconeri ancora cantiere aperto

Senza Ronaldo la Juve non ingrana: con i coreani del K-League Stars finisce 3-3

Di Muratore, Matuidi e Pereira i gol bianconeri. Domani la squadra rientrerà in Italia e da lunedì tornerà a lavorare alla Continassa

Si conclude con un pareggio, 3-3, contro i coreani del team K-League, la tournée asiatica della Juventus. La sfida, disputata a Seul, ha visto i bianconeri, privi di Ronaldo (rimasto in panchina per tutto il match), costretti ad inseguire fin dai primi minuti di gioco. Ma ha anche confermato come la squadra di Sarri sia ancora un cantiere aperto e che senza CR7 fa fatica ad ingranare.

MURATORE REPLICA AD OSMAR
Pronti via e al 7′ i padroni di casa sono già in vantaggio grazie alla rete di Osmar. Tempo 4 minuti e Muratore, per i bianconeri, mette la palla della parità nel sacco: 1-1.

CESINHA GOL ALLA…RONALDO
Poco prima dell’intervallo il brasiliano Cesinha riporta la selezione sudcoreana in vantaggio festeggiando il gol del 2-1 imitando la classica esultanza di CR7. Rientrando negli spogliatoi, l’attaccante del K-League si avvicina al fuoriclasse portoghese per chiarire che il suo non era un gesto provocatorio. I due si sono abbracciati.

MATUIDI E PEREIRA IN GOL NEL FINALE
In avvio di ripresa la Juve VA di nuovo sotto incassando anche il terzo gol (siglato da Taggart). Poi, nel finale, Matuidi prima e Pereira poi fissano il risultato sul 3-3. Domani la Juve rientrerà in Italia e da lunedì tornerà a lavorare alla Continassa.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single