polizia-inseguimento
Cronaca
VENARIA

Senza patente e assicurazione fugge in centro a folle velocità

Bloccato dai vigili dopo un “inseguimento all’americana”. Multa da 4mila euro

Appena ha visto la pattuglia della polizia municipale di Venaria, ferma in via San Marchese, ad Altessano, per un posto di blocco, quel 60enne residente nelle Valli di Lanzo ha iniziato a sudare freddo. Ancora di più quando ha visto la paletta che indicava lo stop per i controlli di rito di patente, libretto di circolazione e assicurazione. E così, quell’uomo ha deciso di pigiare sull’acceleratore e di proseguire la sua corsa come se nulla fosse. I civich della Reale, a quel punto, si mettono nuovamente in auto e iniziano ad inseguirlo, nel pomeriggio di ieri, per le vie della Reale. L’uomo non si ferma neanche dopo che i civich, a sirene spiegate, gli intimano l’alt, seminando le auto che percorrevano regolarmente via San Marchese, via Canale e poi viale Roma. Un intoppo lo blocca e per lui non c’è più stata via di scampo. Ed è solo per un miracolo che ieri pomeriggio nella Reale non si siano verificati incidenti a catena o investimenti di persone. In viale Roma, come detto, quasi un chilometro dopo, all’altezza della stazione ferroviaria, riescono a fermarlo. E scoprono, finalmente, il perché non voleva fermarsi al controllo. Il 60enne, infatti, stava guidando la sua Ford nonostante la patente gli fosse stata ritirata nel 2016, ovvero sei anni fa. Non solo. Perché dagli accertamenti effettuati al terminale, gli agenti della centrale operativa di via Sciesa hanno riscontrato come stesse guidando un’auto priva di assicurazione e senza revisione. Sei le contestazioni complessive, che porteranno l’uomo a dover pagare sanzioni per oltre 4mila euro. Inoltre, il mezzo è stato subito confiscato. «Quella macchina poteva essere un pericolo per pedoni e automobilisti in caso di incidenti, visto l’assenza di copertura assicurativa», tiene a sottolineare il comandante Alberto Pizzocaro.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo