Omicidio chivasso
Cronaca
LE TESTIMONIANZE Il racconto di un agricoltore fa pensare alla presenza di un commando

«Abbiamo sentito il rumore di alcune auto: andavano via velocemente, sgommando»

Il duplice omicidio di Chivasso: i due pastori forse trucidati da un gruppo di 6-8 persone

«Era passata la mezzanotte e mezza, mancavano pochi minuti all’una. Ho sentito passare diverse automobili, una dopo l’altra. Almeno tre o quattro, hanno sgommato tanto che anche i miei cani si sono messi ad abbaiare».

Le parole di Ciro, un agricoltore che abita nella cascina più vicina al luogo del duplice delitto, potrebbero dare un primo aiuto alle indagini. Tre o quattro auto farebbero pensare alla presenza di un vero e proprio commando, composto almeno da 6-8 persone e forse anche di più.

Un’ipotesi suffragata dal fatto che i due pastori sono stati inseguiti e massacrati in contemporanea, a 800 metri di distanza l’uno dall’altro. Il campo in cui è avvenuto l’omicidio si trova al fondo di via del Cimitero, dove la strada asfaltata lascia il posto allo sterrato. Una zona molto isolata.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo