Paperoni
Cronaca
L’ANALISI Le dichiarazioni fiscali dei nostri parlamentari

Tra Senato e Camera “Paperoni” a 5 Stelle con un solo mandato

Per gli eletti in Piemonte nella XVII legislatura redditi cresciuti anche di sedici volte in 5 anni

I più idealisti continueranno a non considerare la politica come una professione, ma non c’è dubbio che la XVII legislatura abbia arricchito molti. Specie chi con emicicli e scranni ha avuto poco a che fare fino al giorno prima di essere eletto alla Camera o al Senato e ha visto crescere il proprio reddito anche di sedici volte nell’arco di cinque anni.

Capita così di scoprire veri e propri “Paperoni” nel Movimento 5 Stelle solo mettendo a confronto le dichiarazioni dei redditi del 2013 con l’ultima rendicontazione fiscale presentata nel 2016 o nel 2017.

A Montecitorio è capitato a Eleonora Bechis, eletta con il Movimento 5 Stelle nella Circoscrizione Piemonte 1 e approdata lo scorso marzo nel gruppo di Alternativa libera con un reddito di 98.471 euro: partiva da una dichiarazione di 15.635 euro nel 2013.

Una crescita evidente anche nella contabilità di altre due deputate del Movimento, Laura Castelli e Silvia Chimienti, che passano rispettivamente da 23.076 a 94.104 euro e da 10.221 a 96.670 euro.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo