valprato
News
CORSO VENEZIA

Semafori sul viale della Spina «Il Passante verso l’apertura»

Protesta da Via Valprato: «Non tutti gli incroci sono protetti»

Il Passante Ferroviario si prepara a inaugurare un nuovo tratto: quello tra piazza Baldissera e via Breglio. I lavori di riqualificazione viaggiano spediti, esattamente come promesso dal Comune di Torino che nei giorni scorsi ha anche provveduto a collocare gli attesi semafori. Tra via del Ridotto e via Cervino, come richiesto anche dai commercianti della zona. Ma se da Borgo Vittoria sorridono da Barriera di Milano ancora non ridono. Sì perché il secondo incrocio, quello che divide via Vibò da via Valprato, continua a rimanere sprovvisto degli impianti semaforici. E protetto da un solo segnale di stop «che tanto non rispetterà nessuno» protestano i residenti.

«Senza contare che l’incrocio di via Valprato – continuano dal comitato di zona – è già famoso per gli incidenti stradali, figuriamoci a passante aperto e senza semafori. Sarà il caos totale». Solo nell’ultimo anno almeno due donne sono state investite e solo per un caso nessuna delle due ha perso la vita. Per aver attraversato in un punto non protetto dalle strisce pedonali. Gli impianti su via Del Ridotto, invece, favoriranno eventuali ingressi presso le strutture Larc e Open 011. Lasciando, invece, scoperta la scuola Peano.

«Se non vedremo cambiamenti nelle prossime due settimane ci faremo sentire in Comune di Torino» segnalano le famiglie della Sesta circoscrizione. Su via Valprato, non è un mistero, confluiscono anche molti automobilisti in arrivo da via Cigna. «Intanto è un grosso passo avanti – racconta Carmela Ventra, a nome dei commercianti di corso Venezia -. Ora come ora il viale della Spina è da considerarsi più sicuro». E ora l’attesa è per l’apertura del tratto tra via Breglio e via Valprato. Al momento percorribile solo verso la rotatoria e non viceversa.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo