AVVENTURA

Il segreto della guardia di Cleopatra e la figura del grande Giovanni Belzoni

Una coppia di archeologi nell’Egitto di Marco Buticchi

Oggi.. ci sono enigmi che una sola persona al mondo può sciogliere: Sara Terracini, esperta archeologa e moglie dell’inafferrabile Oswald Breil. Proprio lei, infatti, riceve l’incarico di tradurre le decine di tavolette d’argilla affiorate dalle sabbie d’Egitto, rivelatrici di una storia rimasta fino a ora piena di enigmi. Ma i due coniugi ben sanno che dietro ogni enigma si nasconde una minaccia, stavolta più subdola di quanto fosse immaginabile. Primo secolo avanti Cristo: Teie è la guardia del corpo assegnata a Cleopatra. La sua ombra, anzi. È la donna responsabile dell’incolumità della regina sin dalla sua nascita. Teie guarderà la regina d’Egitto crescere, sfidare gli intrighi di corte, conquistare il trono, innamorarsi pericolosamente di un condottiero romano, recarsi nell’insidiosa capitale dell’Impero più potente del mondo. E la vedrà morire, diventando la sola custode dell’ultimo segreto di Cleopatra.

Con “L’ombra di Iside” (Longanesi, 20 euro) Marco Buticchi torna all’antico Egitto e indaga i misteri di figure storiche amatissime oggi, come Cleopatra e Antonio, e altre, per molti, da riscoprire: tra tutti, il padovano Giovanni Battista Belzoni (1778-1823), figura centrale nella nascita dell’egittologia come la conosciamo oggi, scopritore, della tomba di Seti I descritta come “la Cappella Sistina d’Egitto”, fino al busto che ritrae Ramses II.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single