DeMartino
Cronaca
IL CASO La rivelazione di un 43enne ai carabinieri

Il segreto dei truffatori: «Abbiamo un software con i dati degli anziani»

Centrale operativa dell’organizzazione a Napoli: «Ha accesso ad anagrafi e archivi di tutta Italia»

Altro che pedinare le vittime o rovistare nei loro bidoni dell’immondizia. Chi raggira gli anziani ha a disposizione ben altri metodi per carpire i dati necessari a ingannarli. Metodi più veloci e più precisi: una “base operativa”, situata con ogni probabilità nel napoletano, collegata ad anagrafi e database delle forze dell’ordine, da dove rilevare i dati da comunicare in tempo reale ai truffatori inviati a colpire in tutta Italia.

A svelarlo ai carabinieri della stazione La Falchera è stato Vincenzo De Martino, napoletano 43enne, arrestato mentre tentava di raggirare una 83enne. De Martino non è nuovo a “problemi” del genere, visto che è già stato arrestato e denunciato più volte in passato proprio per reati simili, compiuti anche insieme al padre.

Questa volta però ha deciso di collaborare, svelando ai militari il sistema utilizzato non solo da lui ma, a quanto pare, da gran parte di coloro che vivono truffando gli anziani. Il 43enne è stato fermato mercoledì nell’abitazione di un’anziana, in corso Giulio Cesare. È stata lei stessa a intuire cosa stava accadendo e a chiamare il 112 per chiedere l’aiuto dei carabinieri.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo