lisa jewell
Libri
LA NOVITÀ

Se gli occhi della volpe nel buio sono i soli a vedere i lati oscuri

Un romanzo come un thriller psicologico

Un cantiere abbandonato per un condominio di lusso che non verrà mai costruito, erbacce e rottami e, nel buio, attraverso un buco nella recinzione, due punti luminosi fissano gli uomini e le donne: sono quelli di una volpe, libera ma nascosta, imprendibile, invisibile. Londra, l’elegante e tipico quartiere Hampstead, nel pieno di un momento di confusione e passaggio, dai pub e ristoranti affollati per San Valentino alle notti deserte come nei momenti della pandemia. Qui, si muove Saffyre, diciassette anni e una bellezza che non passa inosservata, ma di cui lei si rende conto solo negli occhi degli altri. È lei che inizia a raccontare, voce narrante, “La ragazza invisibile” (Neri Pozza, 18 euro, traduzione di Annamaria Biavasco e Valentina Guani), il nuovo romanzo di Lisa Jewell. Ma subito la sua voce si sposta per lasciare spazio ai tormenti, in terza persona, di Cate Fours, madre di due adolescenti in crisi coniugale, sposata con Roan Fours, il terapeuta che ha avuto in cura Saffyre nei momenti più delicati della sua preadolescenza di orfana, legata al nonno e allo zio, estranea ai coetanei. La vita complicata della famiglia Fours, che nel quartiere ci finisce per caso, un trasloco provvisorio a causa di un cedimento nella propria abitazione, è vista da fuori, dall’altro lato di una finestra illuminata in piena notte, tra le corse solitarie di Roan e i suoi incontri con altre ragazze, con amici: perché Saffyre, rimasta legata al ricordo della terapia, lo segue, lo osserva, ne viviseziona il fallimento di una immagine diversa da quella che aveva dato.

E osserva, osservato a sua volta, Owen Pick, cacciato dalla scuola dove insegna per delle presunte molestie a delle studentesse: Owen, che vive nella casa della zia, è un “incel”, un celibe involontario, vergine a oltre trent’anni e impiega davvero poco a farsi convincere che la colpa è delle donne e di quei modelli maschili fatti di tatuaggi e sopracciglia depilate. Nel web incontra anche uno di quei matti che per sfogare la propria frustrazione immaginano che la soluzione sia ricorrere alla droga dello stupro.

Nel quartiere, intanto, si susseguono le notizie di aggressioni sessuali, a una sfugge anche un’amica della figlia di Cate. E Saffyre è scomparsa.

Gli occhi della volpe brillano nel buio, ma il lato oscuro è da questo lato della palizzata: nei comportamenti della famiglia che tanto perfetta non è, nelle manie di persecuzioni di misogini tossici, nelle inquietudini di una ragazza come Saffyre; un romanzo costruito come un thriller psicologico e tagliente come un bisturi.

E osserva, osservato a sua volta, Owen Pick, cacciato dalla scuola dove insegna per delle presunte molestie a delle studentesse: Owen, che vive nella casa della zia, è un “incel”, un celibe involontario, vergine a oltre trent’anni e impiega davvero poco a farsi convincere che la colpa è delle donne e di quei modelli maschili fatti di tatuaggi e sopracciglia depilate. Nel web incontra anche uno di quei matti che per sfogare la propria frustrazione immaginano che la soluzione sia ricorrere alla droga dello stupro.

Nel quartiere, intanto, si susseguono le notizie di aggressioni sessuali, a una sfugge anche un’amica della figlia di Cate. E Saffyre è scomparsa.

Gli occhi della volpe brillano nel buio, ma il lato oscuro è da questo lato della palizzata: nei comportamenti della famiglia che tanto perfetta non è, nelle manie di persecuzioni di misogini tossici, nelle inquietudini di una ragazza come Saffyre; un romanzo costruito come un thriller psicologico e tagliente come un bisturi.

LA RAGAZZA INVISIBILE
Autore: Lisa Jewell
Editore: Neri Pozza
Genere: Romanzo
Prezzo: 18 euro

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo