Scuole aperte alla natura: i forestali entrano in aula
News
Coinvolti diversi istituti primari della Città Metropolitana

Scuole aperte alla natura: a Torino i carabinieri forestali entrano in classe

I militari, con la collaborazione del corpo docente, sono entrati nelle aule con l’obiettivo di far appassionare i piccoli studenti al rispetto della natura e dell’ambiente

I carabinieri forestali entrano nelle scuole primarie di Torino per contribuire a stimolare la passione e il rispetto per l’ambiente nei bambini. Si conclude il progetto “Scuole aperte alla Natura” promosso dai carabinieri del gruppo carabinieri forestali di Torino che ha visto coinvolte diverse classi delle scuole primarie della Città Metropolitana.

GLI ISTITUTI COINVOLTI
L’obiettivo principale del progetto, è la sensibilizzazione all’educazione ambientale, al rispetto della natura e della biodiversità con particolare riferimento all’importanza degli alberi e della loro funzione nell’ecosistema. L’istituto comprensivo Gozzi-Olivetti, la scuola Vittorio Amedeo II ed il plesso scolastico G. Villata, istituti d’istruzione primaria ai piedi della collina torinese, si sono aperti all’iniziativa con una serie di incontri dedicati all’educazione ambientale.

RISPETTO PER NATURA E AMBIENTE 
I forestali, con la collaborazione del corpo docente, sono entrati nelle aule con l’obiettivo di far appassionare i piccoli studenti al rispetto della natura e dell’ambiente, alla comprensione dei benefici che un ambiente sano può garantire, di modo che cresca in essi un maggior senso di appartenenza e legame al paesaggio ed all’ecosistema piemontese. In particolare il progetto è iniziato i primi di novembre per concludersi il 21, in concomitanza con la Festa Nazionale dell’Albero.

PIANTE NEI GIARDINI DELLE SCUOLE
Con questi incontri si è cercato di promuovere alcuni semplici e importanti messaggi per segnalare ai più piccoli l’importanza della presenza degli alberi sul pianeta, partendo da quelli più vicini a loro; illustrare le funzioni fondamentali delle specie arboree nel contrastare le emissioni di CO2 e l’inquinamento dell’aria, nel prevenire il rischio idrogeologico e nel limitare la perdita di biodiversità. I bambini sono stati guidati nel riconoscimento delle principali specie arboree che li circondano e, in occasione della giornata nazionale della Festa degli Alberi del 21 novembre, hanno effettuato la messa a dimora di alcune piante nei giardini delle scuole.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo