polizia volante
Cronaca
Durissima nota dopo i fatti della notte di San Silvestro: “C’è impunità per un manipolo di delinquenti”

Scontri Capodanno, il Siap: “Stanchi di essere carne da macello”

Il segretario provinciale Pietro Di Lorenzo invoca l’istituzione di un pool di magistrati per gli anarchici

Dopo i recenti fatti della notte di San Silvestro, con gli scontri tra anarchici e poliziotti davanti al carcere delle Vallette che hanno provocato il ferimento di una agente, il sindacato degli appartenenti alle forze di polizia alza la voce. “Siamo stanchi di essere carne da macello”, sottolinea il segretario generale provinciale del Siap, Pietro Di Lorenzo.

LASSISMO ISTITUZIONALE

“Questo è solo l’ultimo di una lunga serie di atti violenti che dimostra non avere limiti. Ogni cosa in questa provincia, dalla Tav all’emergenza casa, dalle residenze universitarie ai profughi – rimarca Di Lorenzo – è diventata un problema di ordine pubblico che ricade solo e interamente sulle spalle e sulla pelle delle Forze di polizia. Anche per colpa di un lassismo istituzionale e giudiziario che ha di fatto dato l’impunità a un manipolo di delinquenti che spadroneggiano in città certi di non pagare mai le conseguenze”.

LA RICHIESTA AL MINISTERO

Da parte del Siap una richiesta specifica al Ministero dell’Interno: “L’adozione di misure urgenti e l’istituzione di un pool di magistrati dedicati che, al pari di quello ‘criminalità urbana’, si occupi a tempo pieno di applicare la legge nei confronti di questi soggetti”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo