L'aeroporto di Torino Caselle (depositphotos).
Cronaca
IL CASO

Scatta il protocollo per il coronavirus: «Ma Caselle non corre alcun rischio»

L’assessore Icardi ha coordinato il vertice con le Regioni convocato dal ministro Speranza

Il protocollo operativo è stato definito già da una settimana e inviato dal Seremi alle direzioni generali di Aso, Asl e Dipartimenti di prevenzione di tutto il Piemonte, senza particolari allarmi. A oggi, infatti, il “sistema Paese” sta «rispondendo bene», come assicura l’assessore alla Sanità della Regione, Luigi Icardi, all’uscita dal vertice che il ministro Roberto Speranza ha convocato a Roma per confrontarsi con le Regioni sulle contrasto al Coronavirus.

In Piemonte, in particolare, non sarebbe stata segnalata alcuna emergenza e anche l’aeroporto di Caselle, così come Levaldigi, non rientrerebbe tra gli scali internazionali già sotto controllo. «Stiamo lavorando per costruire, nel miglior modo possibile e velocemente, una rete nazionale epidemiologica, evitando inutili allarmismi e rilevando come la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ritenga che già ora l’Italia abbia impostato le misure più significative a livello mondiale».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo