Scacchiera
News
BARRIERA DI MILANO

Una scacchiera in giardino per riqualificare gli spazi

Il progetto “Opera viva”, l’artista di quartiere

I manifesti alla fermata del tram. E una scacchiera ridipinta nel giardino. Sono le prime due novità del progetto “Opera viva, l’artista di quartiere”, all’interno del quale undici giovani ragazzi, selezionati dal curatore Christian Caliandro, lavorano insieme all’artista Alessandro Bulgini. Obiettivo del progetto, vincitore della seconda edizione del premio Creative living lab, è scendere nelle piazze e nelle strade per portare l’arte nella quotidianità del proprio quartiere. E per questo sono stati coinvolti giovani artisti da tutta Italia.

I primi risultati si sono già visti, a Barriera di Milano. Due manifesti sono spuntati alla fermata “Palermo” di corso Giulio Cesare, dove transita il tram 4. I pendolari, prima di salire e scendere dal mezzo, scrivono un pensiero sui banner con i pennarelli. E poi c’è la scacchiera nel giardino di via Ternengo. Era tutta sverniciata e piena di graffi e adesso i ragazzi, aiutati dall’artista, l’hanno ridipinta facendola diventare un’opera d’arte vera e propria, in modo che quel giardino di periferia torni ad essere un luogo d’incontro e di gioco.

Il progetto “Opera viva” durerà fino al 18 ottobre e prevede in tutto una decina di azioni. « L’artista di quartiere – spiega Bulgini – è un progetto fortemente localizzato, che tramite escamotage linguistici porterà continuamente attenzione a territori ai margini».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo