sarri
Sport
L’EX JUVENTUS AL VELENO

Sarri: «Scudetto non festeggiato, ma 4° posto sì»

Prima di ributtarsi in pista con la Lazio, Maurizio Sarri si è tolto qualche sassolino in un’intervista rilasciata a Sportitalia: «Abbiamo vinto uno scudetto senza nemmeno festeggiarlo andando ognuno a cena per fatti suoi – ha raccontato -. Lo scudetto era dato per scontato, sia all’interno che all’esterno. Ho visto invece che quest’anno hanno festeggiato anche il quarto posto, forse le condizioni ideali per andare alla Juve erano queste”. Sarri ha parlato anche di CR7: «Ronaldo non è di semplice gestione, è una società multinazionale che ha interessi personali che vanno abbinati con quelli della squadra. Io mi ritengo più bravo a fare l’allenatore che il gestore. Ci sono anche tanti aspetti positivi, perché Ronaldo poi i risultati alla fine li porta e sono risultati importanti». Su Dybala: «La Juve o ci punta o lo cede». Infine su Pirlo: «Guardiola ha fatto troppi danni, lui è un’eccezione, non la regola». Infine: «Mi sono diverto di più alla Juve o al Chelsea? Al Napoli e gli ultimi mesi al Chelsea».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo