Polizia (foto depositphotos)
Cronaca
Controlli a tappeto della polizia

Santa Rita, chiusi due esercizi per violazione delle norme anti-Covid

Si tratta di un centro massaggi e di un bar: diverse le sanzioni elevate

Ieri pomeriggio, personale del Commissariato San Secondo, con la collaborazione di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, ha effettuato un controllo straordinario del territorio in zona Santa Rita. Nell’arco dell’attività sono state elevate diverse sanzioni per il mancato rispetto delle norme anti-Covid.

Gli agenti hanno riscontrato che un centro massaggi di via Barletta, nonostante la sospensione dell’attività prevista dal D.P.C.M., risultava in attività. L’esercizio, infatti, era aperto con due persone all’interno che esercitavano. In particolare, all’arrivo degli agenti era in corso la trattativa di un cliente per la pratica di un massaggio. Dai controlli, inoltre, è emerso che le stanze per i massaggi erano prive di gel igienizzanti e che l’ultima sanificazione dei locali era avvenuta a inizio giugno. La titolare è stata sanzionata per 1200 euro e per l’esercizio è scattata la chiusura provvisoria.

Nello stesso pomeriggio sono stati controllati anche tre bar. Un avventore di uno di questi, ubicato in via Fieramosca, è stato sanzionato per 400 euro poiché non indossava la mascherina. Stessa sorte è toccata a una barista di via Tripoli, la quale era al lavoro dietro il bancone con la mascherina agganciata a un orecchio, con bocca e naso scoperti.

Un bar di corso Gorizia, invece, è stato sottoposto a chiusura provvisoria e sanzionato per 400 euro per l’assenza della cartellonistica indicante la capienza massima di avventori nel locale.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo