defilippi_conti_sanremo
Spettacolo Tempo Libero

SANREMO 2017. De Filippi “pigliatutto”: manda a casa le bellone

Per quanto Carlo Conti ci abbia provato, anche ieri durante la conferenza stampa di presentazione del 67esimo Festival di Sanremo, la notizia della partecipazione di Maria De Filippi alla conduzione non è stata una sorpresa. Ma, un conto è dirlo, un conto è vedere la “mamma” di “Amici”, di “C’è posta per te”, di “Uomini & Donne” lì, dietro il bancone fiorito della sala stampa dell’Ariston a fianco di Carlo Conti pronta a lasciare il segno. Visibilmente emozionata, e come non esserlo di fronte a tanta storia della televisione, Maria ha raggiunto Carlo Conti solo a conferenza iniziata per regalare, almeno per un attimo, quella suspance che il conduttore toscano avrebbe voluto mantenere fino all’ultimo minuto. A sorpresa, invece, è arrivata la notizia che per la prima volta nei 67 anni del Festival mancheranno sul palco dell’Ariston le vallette, quelle splendide attrici, modelle, showgirl rigorosamente belle («Mi rifarò con tante ospiti», ha rassicurato Conti).

Ma, forse questo è il prezzo da pagare, solo a parole perché Maria De Filippi partecipa gratuitamente al Festival, per avere all’Ariston la signora indiscussa della Tv contemporanea.

«È una scelta, volevo fare qualcosa di diverso – ha spiegato Carlo Conti – e soprattutto dopo due edizioni andate così bene dovevo assolutamente trovare qualcosa di grande. Dovevo pensare al top e il top oggi, in Tv, è solo lei, Maria. Quando ci siamo sentiti? Dopo qualche mese di pausa in seguito alla fine di Sanremo, a giugno dello scorso anno ho provato a contattare Maria, ci siamo visti per un primo caffè e ad agosto abbiamo praticamente chiuso. Una cosa è certa: sono molto onorato che Maria abbia detto sì all’idea di questa co-conduzione con me. Un ringraziamento va anche ai vertici Mediaset che hanno dato il via libera a questa operazione». E dal canto suo la De Filippi, che vestirà Riccardo Tisci per tutto il Festival, ha risposto con lo stesso entusiasmo e la stessa grinta, senza smentire la sostanza di una persona sobria e consapevole della grande avventura che sta per affrontare: «Sono venuta qui perché per me partecipare a Sanremo è motivo di orgoglio – ha detto ai giornalisti non prima di avere ringraziato la Rai da una parte e Pier Silvio Berlusconi dall’altra – e, soprattutto, perché stimo molto Carlo Conti con cui, a parte la velocità di espressione (ironica, ndr) sento di avere molte cose in comune. In ogni caso, io parteciperò solo a Sanremo, perché questo è il Festival di Carlo Conti, lui è il conduttore, lui è il direttore artistico. Io non ho voluto mettere becco né sulle canzoni, né sui contenuti. So che sarà la prima e unica volta che parteciperò al Festival, quindi me lo voglio godere, senza essere presuntuosa e consapevole del fatto che con o senza di me, Sanremo è Sanremo». E da adesso in poi la parola deve passare alla musica.

«Esatto, né io né Maria, ma solo le canzoni saranno le protagoniste del Festival», ha specificato ancora Carlo Conti annunciando anche una rosa di grandi ospiti: Tiziano Ferro, in primis, cui seguiranno Giorgia, Mika, Ricky Martin e Rage N Bone. E Maurizio Crozza? «Magari, mi piacerebbe proprio avesse già firmato – ha continuato Conti lasciando intendere che la trattativa c’è – ma non è così. Lui è un sogno, così come lo sarebbero Checco Zalone, Giorgio Panariello, Fiorello e Roberto Benigni. Chi non vorrebbe nomi di questo calibro?». Per quanto riguarda il regolamento ecco le novità: le prime due serate vedranno l’esibizione dei Big divisi in due parti; il mercoledì toccherà ai giovani; il giovedì sarà serata di cover per i Big tranne per gli ultimi sei a rischio eliminazione che si sfideranno in una sorta di torneo. Il venerdì si decreterà il vincitore delle Nuovo Proposte e il sabato la finalissima. E adesso via ai preparativi ai lavori in cerca di tanti altri nuovi ospiti. Ma non alle Vallette

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo