benigni
Spettacolo
RETROSCENA

Sanremo, 140mila euro a Georgina. Al maestro Benigni “solo” 300mila

Caos sul cachet del premio Oscar. E spunta anche il giallo su Albano e Romina

Che cos’hanno in comune il premio Oscar Roberto Benigni e la ex commessa, modella e oggi compagna di Cristiano Ronaldo, Georgina Rodriguez? Semplice: i soldi. E, nella fattispecie, i cachet che il Festival di Sanremo ha messo a budget per dare lustro alla manifestazione che inizierà il 4 febbraio, mai come quest’anno caduta in disgrazia ancora prima di prendere il via. Dopo il forfait “morale” di Salmo, quello apparentemente più innocente di Monica Bellucci, il forte giallo legato alla presenza di Albano e Romina Power (questione di soldi?), i vertici Rai sono ancora lì a cercare di capire se alla bella Georgina si possano dare i 140mila euro richiesti per una sera al fianco di Amadeus (e a patto che in platea ci sia CR7) e, soprattutto, se Viale Mazzini possa sostenere anche la spesa per gli altri 300mila richiesti dal Maestro Roberto Benigni. Un cachet comunque inferiore rispetto alla norma per il papà di “La vita è bella” – il quale secondo il direttore artistico regalerà (si fa per dire) una performance «che rimarrà nella storia della tv» – e appena il doppio di quello preteso dalla onerosa famiglia Ronaldo, torinese d’adozione, dopo il mega ingaggio, anche questo plurimilionario, del campione da parte della Juventus avvenuto nell’estate del 2018. Il valore di un singolo post di Georgina, da quando è al fianco del grande campione, aumenta giorno dopo giorno, sembra che si aggiri intorno ai 10.000 euro, tanto che la cifra chiesta a Sanremo sarebbe addirittura, calcolatrice alla mano, super scontata. Sarà, ma per l’ad Rai Salini, è davvero un dubbio amltetico quello che in questi giorni lo attanaglia: “pago o non pago”? Davvero un dilemma. Risparmiare soldi pubblici e fare a meno dei Vip, oppure ragionare in grande e far vivere serate indimenticabili agli spettatori?

E dire che finora si era ragionato in maniera abbastanza razionale su questi compensi che prevedono: 500/600mila euro per il direttore artistico e conduttore Amadeus; 250mila euro a testa per Fiorello e Tiziano Ferro; circa 50mila euro per Antonella Clerici; e altrettanti per Diletta Leotta e Francesca Sofia Novello25mila euro per Alketa VejsiuSabrina Salerno, così come si era pensato di fare per Georgina; gli stessi per Rula Jebreal che però li darà in beneficenza; solo un rimborso spese, invece, per le giornaliste del Tg1 Laura Chimenti ed Emma D’Aquino.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo