auto vetri rotti malamovida
Cronaca
IL FATTO

Sangue, auto vandalizzate, bidoni rotti: è l’ultima notte folle della malamovida

Finestrini spaccati in via Balbo e via Guastalla: «Dopo i controlli della polizia è successo il finimondo»

A togliere il sonno ai residenti del quartiere Vanchiglia non è solo il caldo torrido di questi ultimi giorni. Alle 7 di domenica, tra via Balbo e via Guastalla, ci sono già tre persone a spasso con il cane. Fanno lo slalom tra bidoni rovesciati sul marciapiede, bici vandalizzate e i vetri dei finestrini andati in pezzi. «È una vergogna. È successo il finimondo» racconta Eleonora. Le foto parlano da sole e raccontano di una notte da incubo in uno dei borghi che da anni lotta contro la malamovida.

«Poco prima delle 2 – rivela un residente -, è arrivata la polizia per un controllo. Forse hanno anche portato via qualcuno». Ma è stato l’inizio della fine, perché un paio di ore dopo le strade attorno a piazzetta Santa Giulia si sono trasformate in un campo di battaglia. Nove le auto danneggiate, tra specchietti divelti e lunotti posteriori in frantumi. Tre auto in corso Regina, le altre a due passi dall’isola pedonale. Oltre a quattro bidoni rovesciati per terra. Sui muri e per terra il sangue, come in un film dell’orrore. Solo che qui di finto c’è poco o nulla. «Si vendicano per i controlli – accusano i cittadini -. Scendono in strada e spaccano di tutto. A volte sono ubriachi, altre volte spacciatori che non riescono a vendere la droga».

Problemi denunciati e mai risolti secondo il capogruppo di Fdi della 7, Patrizia Alessi. «Altra notte di follia – accusa Alessi -. Parole tante, ma fatti nessuno. Se io fossi nelle Giunte di Circoscrizione 7 o Città mi dimetterei». Insiste sui controlli il presidente, Luca Deri. «Le forze dell’ordine devono – rincara -, essere presenti con presidi interforze dalle 23 alle 3 del mattino nei fine settimana. Quando sono presenti questi fatti non si verificano». Per il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo «gli episodi di vandalismo a Vanchiglia sono intollerabili. Dopo aver approvato in Giunta norme più stringenti sulla malamovida incontrerò in settimana Prefetto e forze dell’ordine per capire come intervenire in modo coordinato ed efficace».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo