Sono stati trasportati all'ospedale di Ciriè

San Benigno Canavese, tre ragazzini e una donna intossicati dal monossido di carbonio

Si trovavano in piscina: la fuga probabilmente provocata dal malfunzionamento di una canna fumaria esterna

Fonte: Depositphotos

Paura a San Benigno Canavese (To): ieri, quattro persone – di cui tre minori – sono rimaste intossicate a causa di una fuga di monossido di carbonio. Si trovavano negli spogliatoi di una piscina e, secondo una prima ricostruzione, la fuga sarebbe stata provocata dal malfunzionamento di una canna fumaria esterna.

I quattro, una donna di 43 anni, i suoi figli di 6 e 12 anni, e una ragazzina di 8 anni, sono trasportati all’ospedale di Ciriè. I vigili del fuoco hanno effettuato un controllo questa mattina, nel pomeriggio toccherà ai tecnici dell’Arpa.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single