Matteo Salvini (foto Depositphotos)
Politica
CORSA AL COLLE -5

Salvini ipotizza già il dopo Berlusconi. Corteggiato Casini. Sondaggio: scegli tu il prossimo capo dello Stato

Mentre si scrivono le regole per la votazione

SONDAGGIO, CLICCA QUI PER SCEGLIERE IL NUOVO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Prosegue il nostro sondaggio in vista dell’elezione del Presidente della Repubblica Italiana. In basso la classifica aggiornata.

Matteo Salvini resta aggrappato al timone della feluca del centrodestra in previsione della votazione per il Capo dello Stato. E dopo quella sorta di ultimatum a Silvio Berlusconi affinché sciolga o meno la riserva sulla candidatura, ieri ha ammesso un incessante lavoro per «incontrare tutti e ascoltare tutti» nella prospettiva di poter estrarre dal cilindro una proposta che «possa accontentare tanti, se non tutti». Di qui un valzer di nomi come possibili candidati del centrodestra: da Elisabetta Casellati a Letizia Moratti e Marcello Pera. In pole position, anche se ancora coperto da riserbo, Pier Ferdinando Casini con il quale sarebbero in corso incontri assai stringenti.

Le regole per il voto

Mentre la politica chiacchiera, la burocrazia dei Palazzi detta le disposizioni a partire dal 24 gennaio. In primo luogo, le storiche usanze cedono il passo alla praticità e, al posto dei tradizionali “catafalchi” in legno con tenda di velluto rosso saranno allestite delle cabine “anti Covid” che potranno garantire anche la segretezza del voto dei 1.009 grandi elettori. La votazione sarà inoltre scaglionata per fascia oraria, in modo tale da evitare assembramenti. Saranno chiamati non più di 50 votanti per volta, con tetto massimo di 200 grandi elettori presenti in contemporanea in Aula.

Si prevede poi un solo scrutinio al giorno (il tempo tecnico stimato è di circa 6 ore), anche se non viene escluso che si possa optare per due scrutini. In quel caso occorrerà uno stop di almeno un’ora e mezza per la sanificazione dell’Aula tra le due votazioni. L’accesso a Montecitorio avverrà dall’ingresso posto sul lato sinistro, mentre per l’uscita si utilizzerà quello situato sul lato destro. Obbligatorio indossare la mascherina Ffp2, ma sarà sufficiente esibire il green pass semplice per entrare. E ancora, per il giuramento del Presidente è previsto solo l’intervento del nuovo inquilino del Quirinale, con un tempo massimo stimato in 40-50 minuti. Si discute intanto, su richiesta di alcuni gruppi parlamentari di prevedere una deroga sulle nuove regole del super green pass per i grandi elettori che provengono dalle isole e che non sono vaccinati. Dai primi conteggi risulta inoltre che almeno 40 siano quelli contagiati o in quarantena per il Covid e non sono ancora state indicate con chiarezza le normative per il voto da remoto. I numeri dei contagiati cambiano di giorno in giorno, ma è chiaro che anche il voto del Presidente della Repubblica sarà “sotto il segno del Covid”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo