Il gruppo che ha contestato Salvini a Settimo Torinese
Cronaca
IL FATTO

Salvini contestato a Settimo Torinese: “Gli unici fascisti siete voi” [VIDEO E FOTO]

I contestatori, una cinquantina in tutto, hanno letto un volantino contro la Lega e le politiche del partito del ministro dell’Interno

Matteo Salvini contestato a Settimo Torinese: “Se un politico non interessa non lo ascolti ma non vai a rompere le scatole. Vergognatevi”. Si è sfogato così il leader del Carroccio, costretto ad interrompere, per alcuni minuti, il suo intervento dal palco allestito nel centro del comune dell’hinterland torinese dove era presente, per sostenere la candidatura del candidato sindaco del centrodestra Antonio Mencobello.

GLI UNICI FASCISTI SIETE VOI
“Girate il Piemonte cercando i fascisti quando gli unici fascisti siete voi. Gli unici antidemocratici sono quelli che vanno nelle piazze a disturbare migliaia di torinesi per bene che vorrebbero semplicemente stare qua. Mamma e papà non vi hanno educati a sufficienza” ha sottolineato Salvini rivolto ai contestatori.

OK I FISCHI MA NON SI ALZANO LE MANI
“Vanno bene i fischi, ma non si alzano le mani”, ha sbottato ancora il vicepremier invocando l’intervento “di chi gestisce l’ordine pubblico”.  I contestatori, una cinquantina in tutto, non aderenti però all’arcipelago dell’autonomia torinese, hanno letto un volantino contro la Lega e le politiche del partito del ministro dell’Interno. “L’Italia che vogliamo protegge tutti quanti senza distinzione. Italia agli italiani e non ai leghisti”, sono alcune delle frasi contenute nel volantino letto dai contestatori.

Video di Mattia Aimola

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo