Schermata 2017-06-29 alle 08.15.17
News
L’APPELLO

“Salvate Rocky dalle grinfie del folle”

Lo Yorkshire è scomparso il 22 giugno: «Non vorremmo finisse bruciato vivo anche lui»

Dallo scorso 22 giugno girano per il parco del Meisino sperando di avere la fortuna di ritrovare il loro amato Rocky, uno Yorkshire nero di 4 anni di cui si sono inspiegabilmente perse le tracce. La signora Nunzia, la padrona del cagnolino, è ormai disperata e ha chiesto aiuto a tutte le associazioni di zona che si occupano della cura e del recupero di cuccioli e degli amici a quattro zampe. Dopo i recenti fatti di cronaca che hanno riguardato il vicino parco della Colletta, e il ritrovamento di un cane bruciato, la paura è che anche Rocky possa aver fatto una brutta fine.

«Ovviamente speriamo di no – racconta la signora -. Anche il nostro è uno Yorkshire e quando ho visto la foto di quell’esemplare torturato alla Colletta mi sono sentita male. Era uguale. Poi abbiamo scoperto che aveva addosso un microchip straniero e ci siamo tranquillizzate, tuttavia la paura che ci sia un maniaco in giro rimane». Senza dimenticare la brutale aggressione al Sempione ai danni di un lupoide.

Rocky è un cagnolino affettuoso e giocherellone e forse potrebbe essere finito nelle mani di qualche passante. Il cane, durante una passeggiata nel quartiere, è scappato sfilandosi il collare e correndo via. Da quel momento nessuno lo ha più visto. Dopo una settimana di ricerche le ansie e le preoccupazioni sono salite alle stelle. Chi lo vedesse in giro può chiamare Nunzia al numero di telefono 389.0654617.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo