Foto Depositphotos
News
Nelle strutture del network Bollini Rosa di Fondazione Onda

Salute mentale, domani Open day all’ospedale Sant’Anna

Servizio rivolto alle donne: dalle 10 alle 15 consulenze telefoniche gratuite con le dottoresse della Psicologia Clinica

Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, da sempre attenta al tema della salute mentale, e l’ospedale Sant’Anna della Città della Salute di Torino lanciano la nuova edizione dell’(H)-Open Weekend che si terrà venerdì 9 ottobre presso l’ospedale torinese del network Bollini Rosa e in tutti i presidi dedicati alla salute mentale che aderiranno all’iniziativa dedicata alle donne che soffrono di disturbi psichici, neurologici e del comportamento alimentare.

Sarà possibile effettuare una consulenza telefonica gratuita con le psicologhe della Psicologia Clinica dell’ospedale Sant’Anna dalle ore 10 alle ore 15 al numero 331 6245539. Un servizio di supporto psicologico rivolto a tutte le donne in gravidanza e puerperio per condizioni di ansia, solitudine e disagio perinatale per favorire l’accesso alle cure e sensibilizzare all’importanza della diagnosi precoce in un’ottica che superi i pregiudizi, lo stigma e le paure legate al disagio psichico perinatale, soprattutto in questo momento storico legato al Covid-19.

Per il settimo anno consecutivo, proprio in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale che si celebra il 10 ottobre, le strutture aderenti al progetto su tutto il territorio nazionale apriranno le porte alla popolazione femminile, attivando consulti, colloqui psicologici, sportelli di ascolto, info point, conferenze e distribuendo materiale informativo sulla salute mentale con posters specifici su schizofrenia e suicidio giovanile.

L’obiettivo è sensibilizzare la popolazione sull’importanza della diagnosi precoce e favorire l’accesso alle cure, aiutando a superare pregiudizi, stigma e paure legati alle malattie psichiche. L’edizione di quest’anno riveste un significato ancora più particolare a fronte dell’emergenza sanitaria correlata al Covid-19 e al lungo periodo di lockdown, in cui la salute mentale dei cittadini italiani è stata messa a dura prova. I servizi offerti sono consultabili a partire dal 28 settembre sul sito www.bollinirosa.it, dove sarà possibile visualizzare l’elenco dei Centri aderenti con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione.

“Siamo giunti alla settima edizione di questo Open Weekend sulla Salute Mentale che vede coinvolti 120 tra ospedali e centri territoriali”, chiarisce Francesca Merzagora, Presidente Fondazione Onda. “Questa iniziativa assume quest’anno una valenza ancora superiore alla luce delle conseguenze del Covid-19 che potrebbe purtroppo far aumentare i casi di depressione, già elevati soprattutto per la popolazione femminile (2 milioni le donne che ne soffrono). L’OMS parla di emergenza psichica: per questo offrire, con la collaborazione di tante strutture a cui va il nostro ringraziamento per lo sforzo organizzativo, servizi gratuiti alla popolazione su tutte le patologie mentali, riteniamo sia un piccolo, ma prezioso contributo”.

L’iniziativa gode del patrocinio della Società Italiana di NeuroPsicoFarmacologia (SINPF) e della Società Italiana di Psichiatria (SIP) ed è resa possibile anche grazie al contributo incondizionato di Angelini, Janssen Italia, l’azienda farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson, Lundbeck e Neomesia.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo