sfera ebbasta
Musica
STAGIONE INDOOR A RISCHIO

Saltano i live, concerti rinviati al 2022

Sfera Ebbasta avrebbe dovuto inaugurare il PalaAlpitour il 21 settembre e invece tornerà in primavera. Ieri il forfait anche dei Pinguini Tattici Nucleari

La solfa a questo punto è sempre la stessa: a causa delle attuali restrizioni per il contenimento dell’emergenza sanitaria e delle conseguenti limitazioni per il settore dei concerti dal vivo” siamo costretti a spostare l’imminente tour al 2022. Lo ha fatto la Trident Music con Sfera Ebbasta, prima, e con i Pinguini Tattici Nucleari, dopo. Risale a ieri pomeriggio, infatti, la decisione da parte di Bpm Concerti e Trident Music di spostare al 2022 il tour dei bergamaschi. Avrebbero dovuto esibirsi al PalaAlpitour di Torino il 4 ottobre. Una decina di giorno dopo Sfera Ebbasta, che il 21 settembre avrebbe dovuto inaugurare la stagione indoor dei concerti. Sarebbe stato un primo giorno di autunno bellissimo. E invece no, il “Famoso Tour”, sempre che tutto proceda per il meglio, approderà in città solo il 26 aprile del 2022.

«Mancava pochissimo e ci saremmo incontrati live nelle vostre città. Abbiamo fatto di tutto per non rimandare il tour, ma purtroppo le cose non sono andate come speravamo – ha scritto il trapper in un post su Instagram – Se dipendesse da me sarei già sul palco a fare quello che mi viene meglio. Per favore siate comprensivi».

«La mancanza di indicazioni chiare da parte del Governo – spiega Marco Lepore di Torino Concerti – spinge gli organizzatori ad annullare i tour. Da Roma ancora nessuno si è espresso su Green Pass, posti e quant’altro, sembra che un intero settore sia stato dimenticato. Una situazione assurda se si pensa che in molti paesi europei non ci sono più limitazioni di capienza con il Green Pass e che si sta pensando a breve di riaprire tutto indistintamente. Noi siamo naturalmente consci del fatto che si debba ripartire con prudenza, tutelando anche chi non è vaccinato, dall’altra parte però abbiamo bisogno di tempi certi e di una data in cui potremo ritornare a fare musica con capienze totali e non ridotte perché l’economia della musica non può risollevarsi con capienze limitate». Il calendario di Torino Concerti dovrebbe continuare con Aiello il 10 ottobre al Concordia di Venaria, Mostro al Concordia il 9 novembre, Nigiotti la stessa sera al Colosseo seguito a dicembre da Bersani, Raf e Tozzi, Mannoia. Il condizionale resta d’obbligo.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo