“VITA NOVA”

Il Salone debutta in libreria e a teatro

L’edizione in programma dal 4 all’8 dicembre con 180 editori e 34 esercizi coinvolti. Per gli incontri on line attesi nomi quali Sgarbi, Saviano, Alberto Angela, Saverio Costanzo

È stato il primo a cadere, ma anche il primo a rialzarsi. Pur se in una forma differente. Il Salone Internazionale del Libro è il grande evento culturale che, prima di tutti gli altri a Torino, ha dovuto soccombere alle morse della pandemia, trasferendo online alcuni dei contenuti previsti per la 33esima edizione e rinnovandosi, così, in versione digitale.

Fino a giungere alla sua “Vita Nova”, il format inedito che dal 4 all’8 dicembre proporrà venti lezioni di grandi autori sui canali social e sul sito della manifestazione, arricchite da eventi per le scuole e approfondimenti. E non solo. A essere coinvolte, infatti, saranno anche trentaquattro librerie torinesi, indipendenti e di catena, nelle quali si potranno “scaldare i motori” in vista dell’edizione fisica, “Vita Supernova”, in programma (si auspica) a maggio 2021.

Proprio le librerie saranno, quindi, ottimi banchi di prova per prepararsi a un nuovo Salone in presenza. Ognuna di esse accoglierà alcuni dei 180 editori coinvolti, di cui proporrà e metterà in vetrina i titoli scelti.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single