arte musei torino
Tempo Libero
EUROVISION, NON SOLO MUSICA

Sale anche la febbre dell’arte: l’assalto ai musei è già pronto

Dall’Egizio alla Mole Antonelliana: ecco dove andranno i cantanti durante il fine settimana. I giovani Lps già in visita a Venaria e i Lettoni a bere Vermuth

Si è parlato anche di arte e di Torino ieri, finalmente, fra le star dell’Eurovision Song Contest. La prima a lasciarsi sedurre dalle bellezze artistiche della nostra città è stata la bella lituana Monika Liu che ha visitato la Galleria di Arte Moderna, dove da poco ha inaugurato la mostra “World Press Photo”, e che ha già dichiarato la sua intenzione durante il fine settimana di vivere in pieno Torino e di sentire il calore della gente. Ma la febbre dell’arte da parte delle pop star internazionali che fino al 14 maggio coloreranno la città con la loro musica sta iniziando a salire fra tutte le 40 delegazioni, tanto che i musei cittadini sono pronti a un fine settimana con il botto. E c’è da scommettere che i visitatori Vip saranno proprio loro: i cantanti e la band più famose d’Europa. Fatta eccezione, probabilmente, per la Kalush Orchestra ucraina, la quale ha confessato di dovere provare il più possibile la performance non avendolo potuto fare in patria.

A farla da padrona fra i patrimoni d’arte torinesi la Reggia di Venaria che domenica ospiterà il Turquoise Carpet, e dove sono già stati in visita i baby musicisti sloveni, gli Lps. Le islandesi Systur, la bellissima Andromache di CiproAndrea della Macedonia del Nord. hanno scelto, invece, nei giorni scorsi la Merenda Reale ai Musei Reali. Gli strampalati e talentuosi lettoni, Citi Zeni, invece, non si sono fatti mancare il tour del Vermuth, così come i We Are Domi della Repubblica Ceca. E gli appuntamenti con l’arte, organizzati da Turismo Torino e Provincia, non si fermano qui. Ecco che cosa accadrà nei prossimi giorni. Domani mattina i georgiani Circus Mircus andranno in visita al Museo Egizio e lunedì al Museo del Cinema. Sempre all’Egizio sabato è atteso il concorrente dell’Azerbaijan Nadir Rustamli e martedì 10 maggio la serba Konstrakta la quale domani sarà anche in visita al Museo della Mole. Andrea della Macedonia del Nord tornerà a Palazzo Reale sabato 7 maggio mentre i rumeni Wrs visiteranno la Torino dell’auto. Grande attesa, infine, per la bellissima Chanel, rappresentante della Spagna, attesa il 10 maggio alla Palazzina di Caccia di Stupinigi. Ma Torino in questi giorni si fa bella anche con nuove mostre. Dai Musei Reali al Mao, dalle Ogr alla Fondazione Ferrero è tutto un fiorire di vernissage. Apre proprio oggi al pubblico nei Giardini Reali e in alcune sale di Palazzo Reale, dell’Armeria e della Sabauda la rassegna “Animali a corte”, mentre domani il Museo d’Arte Orientale ospita la rassegna “Il grande vuoto. Dal suono all’immagine. Un incontro inedito con la collezione buddhista del Mao”. Per l’occasione le porte di Palazzo Mazzonis apriranno gratuitamente fino alle 20. Alle Ogr da pochi giorni ha trovato casa l’Arte Povera del Castello di Rivoli, infine domenica ad Alba, alla Fondazione Ferrero, inaugura la più grande rassegna mai dedicata al pittore torinese Soffiantino.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo