L'assessore regionale Antonio Saitta (foto da Facebook)
News
Le parole dell’esponente della giunta Chiamparino sul caso della piccola ricoverata al Regina Margherita

Saitta: “Vaccinazioni sono atto di responsabilità verso i figli e la comunità”

L’assessore regionale alla Sanità: “L’obbligatorietà deriva esclusivamente dalla necessità di difesa della salute a partire dei più deboli”

“Alla luce del lieve miglioramento delle condizioni di salute della piccola paziente ricoverata da alcuni giorni all’ospedale Regina Margherita per un sospetto caso di tetano (la bimba non era vaccinata, come previsto per legge fin dal 1963), non posso che ribadire la necessità assoluta di procedere con le vaccinazioni. Per i genitori le vaccinazioni sono innanzitutto un atto di responsabilità verso i propri figli e verso la comunità. Questo e altri casi lo dimostrano”. Così l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte Antonio Saitta, che ribadisce: “l’obbligatorietà deriva esclusivamente dalla necessità di difesa della salute a partire dei più deboli. Su questo tema le opinioni in contrasto con le evidenze scientifiche e con la tutela della comunità rischiano di essere egoistiche”.

“CHI HA DUBBI ASCOLTI MEDICI E ADDETTI”
Per l’assessore della giunta Chiamparino “si possono avere opinioni nettamente contrastanti su tanti temi, ma su questo no. Chi ha dei dubbi sulle vaccinazioni ascolti soltanto il pediatra, il medico di famiglia e gli addetti ai servizi vaccinali. Nell’attesa che le analisi chiariscano con certezza la natura della malattia, – conclude – auguriamo alla piccola una rapida guarigione”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo